Autore:
Luca Cereda

STAGIONALE Ci sono scooter che, oltre a un proprio posizionamento preciso nel mercato, hanno una sorta di “scadenza”. Tanto che potremmo quasi definirli degli scooter “stagionali”, nel senso che tornano a far parlare di sé sempre e solo in certi momenti. Uno di questi è sicuramente il Gilera Runner: resta in sordina per tutto il corso dell’anno, poi salta fuori con qualche novità quando è tempo di… pagelle. Nella fattispecie la novità è questa nuova versione “Black Soul”, ancor più orientata alla fascia di clientela più giovane.

ANIMA NERA Più di un indizio lo dà il nome stesso, su cosa sia cambiato rispetto al passato. E il colore nero, a dispetto del nome (dall’inglese “anima nera”) è tutt’altro che interiorizzato, messo in bella mostra da nuova livrea opaca, con baffi e scritte d’oro sulle plastiche e sulla carenatura. Dorata è anche la filettatura dei cerchi delle ruote da 14’’ all’anteriore e da 13’’ al posteriore, che creano un netto contrasto col nuovo vestito “total black” del Runner. Sulle fiancate dello scudo e della coda ci sono anche dei motivi a scacchi che ribadiscono l’ispirazione corsaiola di questo scooter.

ALLA CASSA Per il resto, la base tecnica resta invariata. Il Gilera Runner “Black Soul” è proposto nelle solite tre cilindrate del Runner, da 50, 125 e 200cc, e avrà una gamma di accessori che comprende antifurto, bauletto goffrato, parabrezza, allarme elettronico, telo copri gambe universale e telo copri veicolo. I prezzi partono dai 2.670 euro del cinquantino ai 3.990 del Gilera Runner “Black Soul” da 200cc. La variante “quarto di litro” costa invece 3.890, solo 100 euro in meno del 200cc.  


TAGS: gilera runner rewiev