Autore:
Luca Cereda


DA GRANDE
Siispira alle sorelle maggiori - le supermotard - ma non sfora dai suoi 50 cc: la nuova Senda DRD EVO 50 SM è innanzitutto una scommessa. La scommessa di Derbi dioffrire ai giovani le sensazioni di unaguida di categoria superiore, da vera "motardona", pur restando nei limitidi un motore alla portata deigiovanissimi.

2 TEMPI La top digamma della famiglia Senda è spinta da un monocilindricoa due tempi e a seirapporti, raffreddato a liquido, ed è stata progettata con particolare attenzione alla stabilità e all'ergonomia, trattandosidi un prodotto rivolto bikers in erba. La nuovaaltezza della sella (83,5 cm)dovrebbe facilitare l'accessibilità e la stabilità da fermo, aiutando amantenere una postura da strada.

CICLISTICA SPORTIVA Allostesso tempo la ciclistica è da motosportiva. Le ruote hanno cerchi in lega di alluminio da 17'', abbracciatida una forcella Paioli, a stelirovesciati, da 41 mm.Il sistema frenate annovera pinza radiale e dischi Braking Wave: il posteriore ha un diametro di 21 cm, l'anteriore di 30. Lepremesse per essere allo stesso tempo divertente e affidabile, Senda DRD EVOsembra averle.

APE MAIA Ilvestito un po' da "apina" - nero sullecarenature intorno alla sella, giallo sulla coda e il cupolino - è l'unico attualmentedisponibile. La motardina spagnola è difascia alta, oltre che nella sua gamma, anche nel prezzo. E' già disponibile sul mercato italiano a 3.190 euro franco concessionario.


TAGS: derbi senda drd evo 50 sm