Autore:
Paolo Sardi

INCONFONDIBILE Passano gli anni, si avvicendano i modelli ma la Confederate continua ad andare dritta per la sua strada e a sfornare moto simili a opere d’arte, caratterizzate da un sofisticato minimalismo che le rende uniche e inconfondibili. Il genere potrà piacere o meno ma è fuori discussione che davanti all’ultima nata di casa, la Confederate X132 Hellcat sia impossibile restare indifferenti. Ed è altrettanto difficile che qualcuno non si perda via, a rimirare a lungo gli infiniti dettagli realizzati con cura certosina.

SOPRA LE RIGHE La prima cosa che colpisce è però la sproporzione tra la massiccia parte centrale e il codino, che sembra atrofico, ridotto a un semplice reggisella. Se da una parte, quindi, fa notizia quello che non c’è, attorno al motore la Confederate X132 Hellcat prende forma e chiarisce in men che non si dica il suo essere ignorante e sopra le righe, in tutto e per tutto.

L’IMBARAZZO DELLA SCELTA Protagonista della scena è il motore bicilindrico, che dà un senso al 132 presente nel nome: quella è infatti la sua cilindrata espressa in pollici cubi, che corrispondono ai nostri 2.163 cc, frutto di alesaggio e corsa di circa 11,2 mm. A leggere la scheda tecnica c’è da avere l’imbarazzo della scelta, dovendo decidere se concentrarsi sulla particolare costruzione, con il basamento ricavato da un blocco di alluminio 6061, oppure sulle prestazioni, con una potenza massima di 133 cv e una coppia di 203 Nm. Una menzione la meritano anche l’iniezione elettronica e il cambio a cinque marce “fatto in casa” dalla stessa Confederate.

CONTORNO RICCO Se la meccanica è il piatto forte, sistemata in un telaio di acciaio che più essenziale non si può, il contorno è comunque all’altezza. Il forcellone agisce direttamente su un monoammortizzatore Race Tech completamente regolabile nel precarico e nell’idraulica, alle basse come alle alte velocità. Ugualmente raffinata è la forcella Marzocchi da 50 mm, che offre le stesse possibilità a livello di taratura. Le ruote sono in carbonio entrambe da 17”, con canale da 3.5” all’anteriore e da 6” al posteriore. I pneumatici sono Pirelli SuperCorsa, nelle misure 120/70 e 190/55. Un’altra griffe di prestigio è sui freni, con dischi e pinze anteriori Beringer, mentre la pinza posteriore è Brembo.

OFFERTA LANCIO Sulla bilancia la Confederate X132 Hellcat pesa solo 227 kg. Più sensibile è sicuramente il peso sul conto di chi volesse uno dei 164 esemplari previsti nella produzione 2012. Il prezzo è infatti fissato a 45.000 dollari (poco meno di 33.500 euro) per la fase di lancio, che si chiude alla fine di febbraio, ed è poi destinato ad attestarsi definitivamente a quota 49.500 dollari (36.750 euro).


TAGS: confederate x132 hellcat