Autore:
Stefano Cordara

PER LA CITTÀ Il problema della mobilità urbana non si risolve solo riempiendo i listini di moto a basso costo, ma anche proponendo soluzioni alternative, più comode e versatili come gli scooter. BMW questo lo sa bene e dopo averci provato con il fin troppo innovativo scooter C1 (grandi investimenti, poche vendite), non ha per niente abbandonato l'idea di tornare a calcare la piazza degli "automatici". Del resto, lo andiamo dicendo da un po': al giorno d'oggi se hai determinati obbiettivi di quote di mercato non puoi più permetterti di trascurare nessuno, nemmeno chi il mezzo a due ruote lo usa solo ed esclusivamente in città.

SEGMENTO INTERESSANTE BMW ormai è diventato un costruttore a 360°, sta espandendo a macchia d'olio la propria gamma e con la mobilità urbana ha ancora un conto aperto. E poi, gli scooter sono una grandissima fetta del mercato a due ruote (soprattutto in Italia). Ecco perché pare che a Monaco stiano lavorando piuttosto intensamente su progetti di mobilità urbana che vedranno la luce non prima di un paio d'anni. Intanto, però, c'è da chiedersi come potranno mai essere gli scooter bavaresi. Piccoli ed economici no di sicuro, se BMW entra in questo segmento lo fa tenendo fede al proprio marchio, proponendo quindi prodotti premium con qualcosa in più dal punto di vista della tecnica, delle dotazioni e delle finiture.

ALTO DI GAMMA Se poi consideriamo il successo che sta continuando ad avere lo Yamaha TMax senza che nessuno abbia ancora provato a disturbarlo (a parte il Gilera GP 800 cui però i numeri non sono minimamente confrontabili) èquasi scontato collegare le due cose e pensare ad uno scooter BMW come lo ha immaginato il designer Oberdan Bezzi: un maxi scooter con motore bicilindrico, cilindrata sugli 800 cc, una settantina di cv e trasmissione automatica/sequenziale.

INDISCREZIONI Unite questo disegno alle indiscrezioni scappate in rete (leggete qui l'articolo) non più di qualche mese fa su un motore Rotax (già fornitore BMW per i motori 800 e 650) bicilindrico a V di 80° con trasmissione automatica ed avrete, forse, un'idea più chiara di cosa potrebbe uscire da questo matrimonio.

ENTRA DALL'ALTO Siamo ovviamente nel campo delle pure ipotesi, anche se, pensandoci bene, il segmento dei maxi scooter over 500 cc sta facendo numeri interessanti e potrebbe essere perfetto per una Casa come BMW. La Casa bavarese entrerebbe nel mondo degli automatici dalla parte "alta" del segmento (dove BMW è abituata a stare) per poi, magari, espandersi verso il basso. Ipotesi campate per aria? Chissà, le crisi cambiano spesso le carte in tavola, mandano all'aria molti progetti, anche se uno scooter del genere potrebbe per BMW avere molto senso.


TAGS: bmw scooter 800