Autore:
Stefano Cordara


SI FA PICCOLA
Dopo la TNT anche la Tre-K sceglie di scendere di un gradino per venire incontro alle esigenze dei motociclisti che non desiderano avere un motore prepotente ma sono attratti dalla linea della crossover di Pesaro. L'operazione ha avuto successo con la TNT, ben venga quindi il tre cilindri da 899 cc, un motore che abbiamo già potuto apprezzare sulla nuda e che può certamente dire la sua anche sulla "turistica" di Pesaro.

110 AL MASSIMO Il tre cilindri conferma la cilindrata della piccola TNT ma le mappature sono ancora in fase di sviluppo per assecondare l'indole maggiormente turistica della Tre-K. Il target è ottenere una potenza compresa tra i 105 e i 110 cavalli, con una erogazione più "morbida" rispetto a quella della TNT. Confermata in toto la ciclistica, che vede ruote da 17 pollici e un telaio perimetrale a doppio tubo di acciaio fissato tramite colla aeronautica alle piastre laterali in alluminio.


SOTTO I 10.000
Stesso principio costruttivo per il forcellone a traliccio mentre non cambiano le sospensioni (forcella USD non regolabile e mono regolabile nel precarico e nell'idraulica) e i freni che restano affidati ad una terna Brembo con dischi da 320 mm all'anteriore. La cosa più interessante è il prezzo che scende dai quasi 12.000 € della 1130 ai 9.900 della 899, che certo non impone grandi rinunce nei confronti della sorella maggiore. La moto dovrebbe arrivare dai concessionari a Marzo nei colori nero, verde, bianco che vedete nelle foto.


TAGS: benelli tre-k 899 eicma 2008