Autore:
Paolo Sardi

L'OUTSIDER Tra le moto più ammirate di Eicma 2015un'outsider, una proposta arrivata in punta di battistrada tra i padiglioni di Rho-Fiera ma che sa comunque catturare lo sguardo di chi passa davanti allo stand Benelli. Sto parlando della nuova Benelli Leoncino, tecnicamente definibile ancora concept bike ma già candidata a entrare in listino nel corso del 2016. La moto rispolvera il nome di un modello glorioso, che ha fatto la storia della Casa di Pesaro per decenni, e ha anche una funzione celebrativa: ricordare il sessantesimo anniversario delle prime affermazioni di Benelli in pista.

COME UNA VOLTA Entrando nel dettaglio, la Benelli Leoncino svolge un tema che oggi piace molto, quello della scrambler, in modo originale e curato. L'elemento distintivo è il serbatoio, che gioca  su forme morbide e su un'alternanza di rosso scuro e nero, secondo uno schema cromatico usato a suo tempo pure dalla celebre antenata. Riuscita sembra anche la zona della sella e del codino, mentre sul fronte opposto spicca un faro dal taglio classico, tondo, ma con moderna tecnologia Led. Nel giro perlustrativo è normale soffermarsi anche sullo scarico compatto, cui dà fiato un nuovo bicilindrico 500 raffreddato ad acqua, accerditato di 48 cv e di 45 Nm di coppia. Il telaio è a traliccio in acciaio, così come il forcellone, e la forcella è di tipo upside down da 50 mm. A completare l'avantreno c'è una ruota da 19" con doppio disco da 320 mm, mentre dietro ci sono una ruota da 17" e un disco singolo da 260 mm.


TAGS: benelli eicma pesaro Eicma 2015 Benelli leoncino