Autore:
Luca Cereda

RUOTA ALTA E PESO PIUMA Da una parte c’è chi dice “squadra che vince non si cambia”, dall'altra chi risponderebbe “chi si ferma è perduto”. Quando si tratta di rinnovare un grande classico bisogna sempre mediare tra due estremi: la volontà di dare nuova linfa a un prodotto in carriera da un po’ senza però staccare il cordone ombelicale con il suo glorioso passato. Con il nuovo Sacarabeo 2014, Aprilia ha optato per un onesto (e doveroso) compromesso, evolvendo alcuni degli ingredienti che hanno decretato il successo del suo ruota alta peso piuma (750.000 unità prodotte dal 1993 ad oggi).

RUOTE PIU’ CICCE Mescolato a uno stile vintage, al centro del progetto c’è sempre quello che chiamano “oval design”, tipico dello Scarabeo, rimasto intatto nonostante – dice Piaggio - fanaleria, plastiche e scudo anteriore siano stati del tutto rinnovati. Il motivo a uovo caratterizza faro (ora con luci a led), mascherina e fiancata dell’Aprilia Scarabeo 2014, che mantiene la sua tipica ruota da 16” abbracciata però da pneumatici dalla sezione maggiorata (misura 90/80 all’anteriore e 100/80 al posteriore). La ciclistica è poi completata da forcella telescopica e monoammortizzatore idraulico, mentre l’impianto frenante annovera un disco da 220 mm all’anteriore e un tamburo al posteriore.

TANTI OPTIONAL Due le cilindrate, tre i motori per l’Aprilia Scarabeo 2014: 50 cc a due tempi, 50 cc quattro tempi e quattro valvole e 100 cc due tempi. Rosso, azzurro, bianco e nero vanno a comporre la gamma colori del cinquantino due tempi, mentre il 50 4T e il 100 cc si possono ordinare bianco, blu, nero o marrone. Ricca la lista di accessori dedicati: tra gli altri spiccano il bauletto da 28 litri, il portapacchi, il bauletto goffrato, il kit pedane, parabrezza, il cupolino, le moffole, telo coprigambe e copriveicolo, l’antifurto elettronico e i decal adesivi.


TAGS: aprilia scarabeo 2014