Autore:
Alessandro Codognesi

PERIODO ELETTRIZZANTE I metodi per salvaguardare l’ambiente non si contano più: la situazione è sempre più critica e se non si collabora tutti quanti per migliorare le cose, magari finisce male. Ci provano un po’ tutti a sposare la causa e mezzi come l’Agility Saietta ne sono l’esempio. Disponibile in due varianti, S e R, è già in commercio. Nel video, possiamo finalmente vedere la moto muoversi con le proprie...ruote.

FUTURISTA La meccanica della Agility Saietta è qualcosa di mai visto prima su una moto. Si parla infatti di telaio in composito monoscocca (un po’ come per le F1 tanto per intenderci), un layout più unico che raro. Altre primizie sono la forcella a parallelogramma chiamata “Wide-Base Variable-Geometry” e il “Drive-Torque Geometry Control”, un sistema che incorpora sospensione posteriore e trasmissione in un unico blocco, per aumentare la stabilità in frenata e accelerazione. Back to the future?

NUMERI GIA’ VISTI I numeri erano già stati annunciati durante la sua presentazione ufficiale al London Motorcycle  Show dello scorso anno. Due sono le versioni in gamma, come detto, Saietta R e S, una più prestante dell’altra. Si parla infatti di 91 cv e 120 Nm per la prima, con meno di quattro secondi nel crono 0-100 km/h e 160 chilometri di autonomia totale. Per la S le prestazioni sono quasi dimezzate: 46 cv, 64 Nm, 5,5 secondi nello 0-100 km/h e 94 chilometri d’autonomia. Entrambe le versioni adottano il sistema Regenerative Braking, il recupero di energia in frenata. Infine Saietta S pesa sotto i 150 kg, mentre la sorella R si attesta sui 180 kg.

FUTURO O NON FUTURO? Quello che viene da chiedersi è, ovviamente, se una moto come l’Agility Saietta avrà mai un futuro. Il nome ricorda un fulmine, mentre il design è quantomeno particolare, con la gobba anteriore a coprire i pacchi batterie. Il capo di tutta quanta la baracca, il londinese Lawrence Marazzi, è convinto che la sua moto sarà “il futuro della mobilità urbana”. Staremo a vedere se la sua è un’intuizione o un semplice abbaglio, anche perché i prezzi di lancio erano fissati a 9.975 sterline per la S e 13.975 sterline per la R, mica bruscoline. Intanto la Agility Saietta è stata esposta al National Science Museum (come si vede nel video), certamente un’ottima vetrina per la “saetta con la i”.


TAGS: agility saietta agility saietta s e r agility saietta r agility saietta s saietta r saietta s saietta