Autore:
Alessandro Codognesi

LA NORMA Partiamo facendo un po’ di chiarezza su che cos’è esattamente la patente A2 e perché è stata introdotta. Di fatto, è lo step prima della patente A3 (quella senza limiti), rispetto alla quale impone delle restrizioni. Piuttosto severe e che è meglio rispettare. La patente A2 si può conseguire dopo i 18 anni e permette di guidare moto con al massimo 48 cv/35 kW (minimo 20 kW), con un rapporto potenza/peso al massimo di 0,2 kW/kg (0,15 minimo) e che, nel caso siano moto depotenziate, derivino da una moto con al massimo 70 kW di potenza massima. Se si è già in possesso di una patente A1 è sufficiente sostenere un esame pratico (25 minuti su strade aperte al traffico) per passare alla A2 guidando una moto che abbia i requisiti appena elencati oltre ad avere il cambio manuale.

DA GRANDE VOGLIO La patente A2 vale dai 18 ai 24 anni. Fino a quel giorno si deve sottostare ai limiti. A meno che, dopo due anni dal conseguimento della A2, non vogliate sostenere un altro esame per avere la A3 (ma occorre spendere altri soldi…). In ogni caso, chi è già in possesso di normale patente B, per la A2 deve sostenere solo l’esame pratico.

COME DOVE E QUANTO Ma quanto si paga in termini pratici? Di tempo, di soldi e e di fatica per stare dietro alla burocrazia. Ecco, appunto: per cominciare compilate il modello TT2112 che si scarica da ilportaledellautomobilista.it (oppure in calce qua sotto). Poi, bisogna pagare i due bollettini, rispettivamente da 14,62 euro e 24 euro (più circa 1 euro e 80 centesimi di tasse postali) e sostenere la visita medica presso una delle autorità sanitarie previste dall'articolo 119 del Codice della strada. Fatto questo, portate le ricevute, due foto tessere recenti, autocertificazione di residenza in doppia copia, due fotocopie di un documento d’identità (fronte e retro), il certificato della visita medica e due fotocopie del codice fiscale in motorizzazione. In totale, si spendono circa 130 euro. Dopo la registrazione della domanda, lasciate passare circa 15 giorni e potrete ritirare il vostro foglio rosa e prenotarvi per l'esame, che comunque non potrà essere sostenuto prima di un mese dalla registrazione della domanda. Se invece volete evitare cotanti sbattimenti rivolgetevi a un’agenzia privata, che vi fornirà anche la moto per l'esame. Ma i costi lievitano: si parla di circa 250 euro più le eventuali guide per fare pratica.


TAGS: patente a2 moto guida alla Come prendere la patente A2

Allegato Dimensione
TT2112.pdf 41 Kb