Autore:
Stefano Cordara

TORNA IL SERENO? Dopo mesi di rosso pesante, il mercato torna ad avere un segno positivo. Niente di che ma basta un +1,4 % per far tornare a respirare gli operatori del settore. Abbiamo toccato il fondo e stiamo per risalire? Saranno i prossimi mesi, quelli più “pesanti” tra l’altro, a dircelo. Oltretutto il confronto con l’anno precedente, in cui stavano finendo gli incentivi, appare oggi più reale di quello che era nei mesi passati quando gli incentivi del 2009 falsavano i paragoni.

RIPARTONO GLI SCOOTER I veicoli immatricolati a febbraio sono stati 17.765.  Si tratta del miglior risultato da un anno a questa parte. In particolare gli scooter realizzano 11.085 veicoli pari al +3%, mentre le moto vendute sono state 6.680, registrando un -1,2%.  Il mese di febbraio pesa poco più del 5% del totale annuo. Si attenua la negatività per i 50cc con 3.751 registrazioni -5,7%. In testa i soliti nomi, l’arrivo con il contagocce delle novità proposte all’Eicma non ha portato stravolgimenti nelle classifiche. Sempre SH TMax XMax tra gli scooter, sempre GS tra le moto, saranno anche in questo caso i prossimi mesi a dirci se qualche new entry riuscirà a fare la voce grossa.

DA GS A… GS Per ora l’unica cosa da segnalare è che il ruolo d’inseguitrice della GS 1200 è affidato a… un’altra GS, nello specifico la 800 che ha rimpiazzato la Z750 come sul secondo gradino del podio delle moto più vendute. Come accaduto l’anno scorso per la sorella maggiore, pare che l’arrivo di competitor importanti come la Triumph Tiger non abbia tolto smalto alle enduro BMW ma anzi l’abbia rilanciata.

SCOOTER VANNO I MEDI L’analisi del mercato scooter per fascia di cilindrata evidenzia un recupero nel bimestre gen-feb per gli scooter tra 300-500cc  che con 7.311 veicoli e un -7,6% sono il segmento più consistente. Soffrono ancora le cilindrate minori come i 125cc, con 6.063 immatricolazioni (-21,3%), i 150-200cc con 3.845 pezzi (-40,9%) e i 250cc con 1.634 veicoli (-33,1%).

MOTO SEMPRE PIÙ MAXI Nel comparto moto continua la crescita dei modelli superiori ai 1000cc: 3.821 unità pari ad un +5,7% e con volumi più contenuti anche le moto tra 300 e 500cc con 1.138 pezzi spuntano un +9,4% rispetto ai volumi del 2010. Stabili le vendite per le 800-1000cc 2.899 unità, che registrano un -0,8%. Ancora in difficoltà le 600cc con 880 veicoli pari al -34%, le 650-750cc con 1.954 mezzi si attestano al -21,7%. Infine le 125cc con 847 veicoli segnalano un -19,7%.

ENDURO E CUSTOM L’evoluzione dei segmenti consolida al primo posto per volumi le enduro stradali con 3.889 moto (-0,6%), seguite dalle naked con 3.375 vendite (-14,5%) e dalle sportive con 1.323 unità (-36,4%); accelerazione per le custom con 1.285 pezzi (+14,2%); significativo incremento per le moto da turismo con 1.008 immatricolazioni (+37,7%); in contrazione le supermotard con 805 pezzi (-23,8%).

Allegato Dimensione
Top100Febbraio2011.pdf 26 Kb
Top100motoFebbraio2011.pdf 27 Kb
Top30Febbraio2011.pdf 23 Kb