Autore:
Giulio Scrinzi

NONA EDIZIONE Se vi piace partire all'avventura con la vostra due ruote e viaggiare attraverso strade poco battute nel bezzo della natura, allora l'Adventouring è quello che fa per voi! Che cos'è? Si tratta di una disciplina FIM che propone diversi eventi a calendario, tra i quali quell'Hardalpitour che quest'anno è giunto alla sua nona edizione e prenderà vita nel weekend dall'8 al 10 settembre.

ITINERARIO TUTTO NUOVO Gli oltre 450 partecipanti all'appello, dei quali il 70% stranieri, stavolta partiranno da una location completamente inedita, cioè dalla città di Sanremo, mentre avranno come meta la tradizionale cornice d'alta montagna del Sestriere. Tre i percorsi allestiti per questa edizione, tutti basati su strade sterrate ex-militari d'alta quota che corrono lungo il confine italo-francese e sulle Alpi Occidentali: quello da 850 km (Extreme), quello intermedio da 520 km (Classic) e quello più corto da 360 km (Discovery).

PROTAGONISTI D'ECCEZIONE Nella località marittima di Sanremo verrà allestita l'intera base logistica, composta della segreteria, del parco chiuso, del palco-partenza e dell'HAT Village, dove saranno presenti tutte le aziende partner dell'evento. Tra queste in particolare Yamaha, con il concept adventure T7, e Quadro Vehicles, con l'innovativo scooter Steinbock a quattro ruote basculanti che dimostrerà la sua validità su strade dissestate guidando il percorso Classic. Non mancheranno Garmin, con i suoi strumenti GPS, LS2 Helmets, che metterà a disposizione i propri caschi, ma anche Anlas per i pneumatici da sterrato, Klim per l'abbigliamento e Natural Boom, che fornirà il sostegno adeguato grazie alle proprie bevande energetiche.


TAGS: adventouring adventouring 2017 hardalpitour hardalpitour 2017 hardalpitour 2017 sanremo sestriere