Autore:
Paolo Sardi

DELLA STESSA PASTA Un look che cattura lo sguardo, tanta leggerezza e la capacità di fare tutto senza sforzo. Ecco cosa hanno in comune la Scrambler Ducati e la nuova Fat e-Bike Scrambler Ducati, la spettacolare bici a pedalata assistita che Italwin realizza su licenza di Ducati Motor Holding. Come si può vedere dalla foto, il suo asso nella manica sono i panciuti pneumatici Kenda Juggernaut da 4" montati su cerchi in alluminio da 26", che permettono di affrontare i terreni accidentati contando sulle loro buone capacità di assobimento e su una notevole impronta a terra.

ARRIVANO I RINFORZI Il rovescio della medaglia di queste coperture è di solito rappresentato da una certa resistenza al rotolamento ma nel caso della Fat e-Bike Scrambler Ducati viene in soccorso un motore elettrico a magneti permanenti da 250 W. E' lui che per una cinquantina di chilometri è in grado di assicurare un'assistenza alla pedalata (regolabile su cinque livelli), grazie a una batteria agli ioni di litio. Quest'ultima, una volta esauruta la carica, ritorna in perfetta forma restando attaccata a una presa per meno di sei ore. Tra le altre voci della scheda tecnica spiccano infine il telaio in alluminio rivestito del tipico verdone della Scrambler Urban Enduro e un cambio Shimano a 24 rapporti.


TAGS: ducati scrambler ebike bici elettrica Fat e-bike Scrambler Ducati big foot bicicletta elettrica pedalata assistita