Autore:
Luca Cereda

INCENTIVI La campagna ministeriale per il ricambio del parco mezzi circolante continua a tutto campo. Su due o quattro ruote che sia, l'obiettivo è di spostare la popolazione su mezzi più nuovi e meno inquinanti, facendo leva sul risparmio. Così il Ministero dell'Ambiente, in accordo con l'Ancma, ha messo sul piatto 8.750.000 euro da distribuire per l'acquisto di un ciclomotore euro 2 termico o elettrico o per una nuova bicicletta. In percentuale, si risparmia tra l'8% e il 30%: non pochi soldi. Da accaparrarsi in fretta, però; innanzitutto perché la cifra stanziata è ad esaurimento fondi ed è "a orologeria” (fino al 31 dicembre 2009); in secondo luogo perchè secondo una ricerca del Sole 24 Ore i fondi si starebbero prosciugando rapidamente sotto la forte domanda di incentivo per comprare nuove bici.

SOTTO QUESTO SOLE… Che la bella stagione abbia acceso la voglia di pedalare degli italiani? Forse, ma il punto è un altro. Nel nuovo decreto, le bici non sono più vincolate alla rottamazione di un motorino per ottenere uno sconto del 30% sul prezzo di listino, pari a un massimo di 700 euro. I ciclomotori invece sì. Siano essi termici o elettrici, in caso di acquisto godranno del bonus solo se il proprietario manderà dallo sfasciacarrozze un vecchio motorino Euro 0 o Euro 1.

TEMPI&SCONTI Nello specifico, l'aiuto ai ciclomotori si declina come segue. Ai ciclomotori Euro 2 a 2 tempi tocca un contributo dell'8%, che in euro si traduce al massimo in uno sconto di 180 euro, restando invariato rispetto alle precedenti disposizioni. Ma se i tempi del motore raddoppiano, lo fa anche il bonus: agli Euro 2 4T, infatti, è applicato uno sconto del 20% che raggiunge un tetto massimo di 350 euro.

GLI ALTRI I ciclomotori ibridi, gli Euro 3 ibridi, quelli elettrici e le moto o i quadri cicli elettrici, infine, beneficiano tutti di un finanziamento all'acquisto del 30%. L'importo massimo varia però di categoria in categoria, e rispettivamente può valere 600, 850, 950 e 1.300 euro. Da cogliere al balzo prima che vadano "in fuga”…   


TAGS: ciclomotori bibi biciclette ministero dell'ambiente ancma ecoincentivi.