Autore:
Alfredo Verdicchio

PIU' PROTETTI I nuovi Honda SH-i hanno un corpo più "robusto" (LxLxA = 2.038 x 712 x 1.141 m) alla ricerca di una maggiore protezione aerodinamica comoda nei periodi invernali che corrisponde anche a una pedana piatta ancora più spaziosa con il suo bel gancio retrattile dietro lo scudo cui ancorare la borsa della spesa e la 24ore.

QUALCHE SPIGOLO Cambiano di posto gli spigoli che dalla coda passano alla zona frontale. Infatti, il parafango è più rastremato sui fianchi e gli indicatori di direzione assumono una forma più a "freccia" con nuove coperture trasparenti. Anche la griglia cambia, ma di poco, perde la sua cromatura in favore di una colorazione tutta nera e il disegno si fa più a diamante. Disegno che viene ripreso dal nuovo faro (ora con lenti multi-reflector per una migliore visibilità) sempre montato sul manubrio ma che rende il nuovo SH meno "made in Korea".

LINEE PIU' TONDE Molto più morbide invece sono le linee di tutta la zona posteriore, dove si nota subito una sella dal disegno rivisto e molto più "sostanziosa" nell'imbottitura (infatti la sella ora è a 790 mm da terra, cioè 1 cm in più di prima) e la scomparsa del comando di apertura sella, passato finalmente al blocchetto d'accensione. Il faro posteriore (anche qui le frecce hanno copertura trasparente) ora punta più verso l'alto ed è sovrastato da una nuova piastra portaoggetti che incorpora le maniglie per il passeggero.

"i" COME INIEZIONE Ma i nuovi SH-i non cambiano solo fuori e a giustificare l'arrivo sul nome della piccola "i" su entrambi i modelli arrivano i motori con tanto di iniezione elettronica Honda PGM-FI ad affiancare il catalizzatore con sonda lambda HECS3, giusto quel che serviva per far rientrare senza patemi gli SH entro i limiti imposti dalla futura Euro-3 (in vigore dal 2006) senza l'utilizzo del dispositivo d'aria secondaria. Un bel risparmio in fatto di sostanze nocive e a detta dei tecnici Honda, anche di carburante, visto che i consumi vengono dichiarati sui 34 km/lt per un totale di 250 km con il pieno (7,5 lt).

FRENI POVERI Ciclisticamente, invece, i nuovi SH non cambiano di una virgola: mantengono le ruote da 16" (con pneumatici da 100/80 davanti e 120/80 dietro), il freno di stazionamento e la frenata di tipo combinata (con la leva sinistra si agisce sul freno dietro e davanti) e "mista" (cioè a disco davanti e a tamburo dietro) a differenza del concorrente diretto l'Aprilia Sportcity che allo stesso prezzo di dischi ne piazza due.

CINQUE COLORAZIONI Le colorazioni disponibili saranno cinque (Argento metallizzato, Blu scuro, Rosso, Grigio e un Blu più chiaro) mentre, come di consueto, saranno disponibili numerosi accessori, tra cui l'antifurto, parabrezza con paramani, il bauletto da 35lt e la sella ribassata di 25mm.


TAGS: honda sh-i 2005