Autore:
Stefano Cordara

CORSI E RICORSI Era già successo nel 1995, anche allora c'era lo sponsor d'ordinanza (la Rapsol) e c'erano tre piloti (Doohan, Criville Ito) ma la differenza era che i motori sibilavano e nell'aria si respirava l'acre odore dei fumi dei motori a due tempi. Tuttavia, da quando il mondiale si corre in quattro tempi è la prima volta che un team ufficiale schiera tre piloti con la stessa squadra e l ostesso sponros. Nel frattempo sono cambiate un sacco di cose, ma quello che non è cambiato e che anzi semmai è aumentato è il desiderio sfrenato di vincere della Honda. In tempi di crisi come sono questi, mentre c'è chi fatica a trovare sponsor e chi ritira le moto dalla schieramento, il team Honda Repsol fa invece uno sforzo enorme.

VOGLIA DI VINCERE Il motivo è semplice, a Tokio si sono stancati di aspettare, per troppo tempo una Honda non ha vinto il mondiale MotoGP, ma soprattutto si sono abituati a vincere in ogni categoria in cui hanno corso, e questo è l'ultimo anno delle MotoGP 800 cilindrata che hanno fortemente voluto ma in cui non sono riusciti ancora a lasciare il segno. Ultima fermata: il mondiale 2011. Per questo in Honda non hanno badato a spese, hanno ulteriormente evoluto la RC212V che già l'anno scorso faceva paura e soprattutto hanno messo le mani su Stoner, talento cristallino capace di annichilire tutti già alla prima presa di contatto con la RC212.

Non ce ne vogliano Pedrosa e Dovizioso ma appare chiaro che Stoner sia il cavallo su cui Honda ha puntato grosso per chiudere al meglio l'era delle 800. E Stoner appare fiducioso veloce sorridente e tranquillo come non sembra essere mai stato, aspettiamocelo subito davanti fin dai primi giri dei tast di Sepang.

DOMANI SI COMINCIA Si perché domani (ora malese, stanotte per noi) si inizia a fare sul serio, a Sepang iniziano i primi test "veri" della stagione e la Honda parte da una evoluzione della moto 2010. Saranno test fondamentali per imbastire il lavoro della stagione e anche per capire quali saranno le forze in campo. Noi ovviamente vi terremo informati.


TAGS: honda rc212v