Autore:
Stefano Cordara

UN NOME UN PROGRAMMA Un nome evocativo come pochi altri. Un mito per gli enduristi degli anni Sessanta. E ora una opportunità anche per i motociclisti del terzo millennio. Fantic Caballero ha rilanciato innanzitutto la passione per i cinquantini a marce, ma ora rilancia, crescendo di cilindrata fino a 250 cc, con motorizzazione a quattro tempi. Sono passati sette anni dalla presentazione del primo modello del nuovo corso e ora si può dire che la gamma della Casa trevigiana sia completa, proprio grazie alla nuova 250 quattro tempi. 

IL CABALLERO DIVENTA GRANDE Il nome del modello per esteso è Caballero Regolarità Scuderia: secondo il costruttore i punti di forza sono il peso molto contenuto, le notevoli prestazioni e l’affidabilità; la componentistica è di qualità, a partire dalla forcella Marzocchi 48 Racing con doppia cartuccia sigillata. Rispetto alla versione due tempi, il monoammortizzatore Ohlins 888 e il silenziatore che, pur" abbassando la voce" alla Caballero 250, ne migliora le prestazioni.

CARBONIO E TTX Le grafiche sono inedite, così come il paramotore in fibra di carbonio, mentre la sella presenta zone con grip differenziato. Tanti gli optional per chi vuole aumentare le prestazioni: scarico con silenziatore in carbonio, monoammortizzatore Ohlins TTX, kit Big Bore 300.


TAGS: eicma 2011 fantic caballero 250