Autore:
Alessandro Codognesi

GIÙ I VELI Dopo molta attesa, finalmente ecco la nuova Ducati Desmosedici GP15, la moto con cui i due Andrea, Dovizioso e Iannone, cercheranno di riportare gloria al Marchio di Borgo Panigale. È dal lontano 2010, anno in cui Casey Stoner trionfò a Phillip Island, che Ducati non sale sul gradino più alto del podio ma quest’anno ci sono un sacco di buone premesse per tornare ai vertici. La GP15 è infatti la prima moto sviluppata completamente dal guru e maestro Gigi dall’Igna, entrato a far parte della squadra a fine 2013.

DUCATI TI TOGLIE LE ALI Quello che subito salta all’occhio delle Ducati Desmosedici GP15 è la mancanza delle chiacchierate alette sul cupolino, con tutta la parte anteriore più rastremata e leggera. Cambia anche nella sostanza, la nuova GP15. I numeri parlano di una potenza di circa 240 cavalli, oltre 340 km/h e 158 chili di peso a secco. Della scheda tecnica, si sa che il telaio è un doppio trave in alluminio, le sospensioni full Ohlins (con un nuovo sistema di freno idraulico in compressione ed estensione), la centralina Magneti Marelli e la trasmissione DST (Ducati Seamless Transmission). Ora la parola passa alla pista: avremo i primi risultati già lunedì prossimo, 23 febbraio, durante la seconda sessione di test a Sepang.