Autore:
Stefano Cordara


LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA
In attesa che a Milano si alzino i veli sulle novità più attese da Borgo Panigale (la 1100 SBK, Hypermotard in versione definitiva) a Colonia Ducati ha messo mano alle moto della serie Classic, che si arricchisce di due novità piuttosto importanti. La Sport finora destinata ai cuori solitari è affiancata da una versione biposto. Sella ampia, pedane per il passeggero, e anche una coppia di semimanubri meno "impiccati" aumentano il comfort di questa nuda che tra l'altro ha visto anche l'arrivo di una modifica ciclistica importante.

RADDOPPIA LA MOLLA Evidentemente il singolo ammortizzatore laterale non era sufficiente a reggere il peso del passeggero, per cui ora si raddoppia. Resta il forcellone in acciaio a sezione tonda ma gli ammortizzatori sono due, sempre con serbatoio a gas separato e regolabili sia nel precarico sia nella molla.

SCARICO SIMMETRICO Una modifica che ha anche reso necessario il ricollocamento dello scarico che si sdoppia anch'esso. Ora al posto di due silenziatori sovrapposti sul lato destro, ne troviamo uno per parte.


SPORT 1000 S, OVVERO COME ERAVAMO
Un vero colpo al cuore per i nostalgici del marchio è invece la Sport 1000 S, che oltre a vantare tutte le modifiche della sorella nuda si veste con un cupolino molto simile a quello della Paul Smart. Ruote sempre a raggi ma con cerchio nero la Sport 1000 S mantiene i manubri bassi da vera sportiva.


La GT 1000, presentata da poco dinamicamente, arriva in una livrea bicolore molto d'antan, ma non riceve nessuna modifica tecnica.


TAGS: ducati classic 2007 speciale eicma 2006