Autore:
Giovanni Zamagni


ERANO ANNI!
Loris Capirossi primo al traguardo e in testa al mondiale: era dal 1974, dai tempi di Giacomo Agostini con la MV Agusta, che un pilota italiano in sella a una moto italiana non era davanti a tutti in classifica generale. Un'impresa straordinaria, arrivata al termine di un GP dominato fin dalle prove da Capirossi, capace di gestire la gara in maniera impeccabile, di forzare il ritmo al momento giusto e di amministrare quando la situazione lo richiedeva.


VALE A TERRA E la vittoria di Loris, la 26esima della carriera e sesta in MotoGP, assume ancora più valore, poiché Valentino Rossi non è andato oltre il quattordicesimo posto, costretto a rincorrere gli avversari con una moto piuttosto danneggiata, dopo essere stato abbattuto alla prima curva da una frenata sbagliata di Toni Elias, finito poi quarto al traguardo. Valentino, che dal 2001 vinceva ininterrottamente la gara inaugurale, è adesso costretto a inseguire, oltretutto con l'incubo del "chattering", la vibrazione della ruota anteriore alla massima inclinazione, che rende difficilissima la guida. Ma pur non al meglio e costretto a scattare dalla terza fila, Rossi alla prima curva era già quarto e se non fosse stato tamponato avrebbe sicuramente lottato per il podio.


IL PICCOLETTO FA PAURA Il GP di Spagna ha definitivamente consacrato Daniel Pedrosa, che al debutto in MotoGP ha conquistato il secondo posto, arrivando addirittura a infastidire il velocissimo Capirossi, prima di rallentare a tre giri dalla fine. A Jerez, inaspettatamente, è risorta la Honda, che ha piazzato cinque moto ai primi sei posti, mettendo in evidenza una competitività non emersa durante i test invernali. Va comunque detto che, complessivamente, sono andati piano: per effettuare i 27 giri, Loris ha impiegato circa 15 secondi più del vincitore del 2005.


CE LA PUÓ FARE? Ma la vittoria di Capirossi quanto è importante? Loris può effettivamente lottare per il titolo mondiale? La mia sensazione è che a 33 anni, li compirà il prossimo 4 aprile, e alla sua 17esima stagione iridata, Loris abbia raggiunto una maturità mai avuta prima che, accoppiata a una grinta incredibile, lo rendono un pilota davvero completo. In passato, Capirex è sempre stato un pilota veloce, ma poco costante, mentre adesso è molto più concreto che in passato e nelle ultime sei gare disputate (5 nel 2005 e 1 nel 2006) ne ha vinte tre. La Ducati è cresciuta ed è molto competitiva e le gomme Bridgestone dovrebbero aver raggiunto un buon livello di efficienza. Quindi, la mia opinione è che può lottare per il titolo. Ma forse non è solo la mia... ecco come la pensa anche chi vive il circus in prima persona.

VALENTINO ROSSI: "Bisogna vedere se le Bridgestone saranno sempre competitive. A Jerez lo sono state, così come lo erano a Motegi e a Sepang. Capirossi è un pilota forte, con tanta esperienza ed è quindi assolutamente uno dei candidati al titolo".

FILIPPO PREZIOSI (direttore tecnico Ducati) "Siamo cresciuti molto, adottando la politica dei piccoli passi e non della rivoluzione, migliorando la GP6 soprattutto nella guidabilità. Credo che la Yamaha rimanga il punto di riferimento, perché è quella che deve modificare meno la ciclistica quando si cambia circuito. Noi dobbiamo dare ai nostri piloti una moto più semplice da guidare".

HIROSHI YAMADA (responsabile gomme Bridgestone) "A Jerez, avevamo un piccolo vantaggio sulle Michelin e anche nei test Irta di Barcellona, su una pista che in passato ci aveva creato tanti problemi, siamo andati bene. Lavoriamo continuamente, anche perché conosciamo il valore della Michelin. La prestazione di Capirossi conferma che abbiamo preso la giusta direzione, sviluppando gli pneumatici del 2005. E' la prima volta che vinciamo in Europa e sono convinto che questa sarà per noi una grande stagione".

DAVIDE BRIVIO (team manager Yamaha) "Ho sempre considerato Capirossi come un ottimo pilota. Quando è in giornata è molto difficile da battere".

E voi, come la pensate? Credete che Capirossi possa essere competitivo per tutto l'anno? Dateci il vostro parere e votate il sondaggio.

Sondaggio: Chi Vincerà il mondiale 2006?


SCARICA I WALLPAPER






TAGS: capirossi boom vale vola