Autore:
Stefano Cordara

Sono passati ormai cinque anni da quando il Leonardo ha fatto la sua apparizione sul mercato. Da allora lo scooter Aprilia è stato prodotto in 100.000 esemplari. Un successo dovuto soprattutto alla tecnologia e alle prestazioni che lo scooter Aprilia ha messo il luce. Giova ricordare che il Leonardo è stato il primo scooter a montare un motore quattro tempi a quattro valvole, un motore che da sempre sottolinea la sportività del mezzo che, in ogni caso, rifugge da grafiche circensi e colori sgargianti preferendo nascondere la grinta sotto eleganti colorazioni monocromatiche. Un misto di sportività ed eleganza, dunque, che ne ha decretato il successo. 

Ma il Leonardo lasciava spazio anche a qualche critica: sella un po’ alta, protezione così così, comfort non certo d’alto livello. Ecco quindi che la casa di Noale corregge il tiro. Il nuovo Leonardo aggiunge la scritta ST acronimo di "Sport Touring" sottolineando quindi che le modifiche che lo hanno interessato sono tutte volte ad aumentare il comfort di pilota e passeggero, senza per questo limitarne la personalità. Nella versione ST il Leonardo si ripropone quindi come l’unico scooter capace di mantenere la maneggevolezza e le prestazioni di uno scooter sportivo con dimensioni intermedie. I cambiamenti non sono andati a variare l’impostazione ciclistica e il piacere di guida, da sempre i suoi punti forti.

Più comfort, dicevamo, a partire dalla sella, più bassa di 2 centimetri rispetto alla precedente versione 125/150, e circa 3,5 centimetri per la versione 250, con una conformazione ergonomica che oltre ad offrire un innegabile vantaggio in termini di comodità e accoglienza, rappresenta anche una maggiore facilità di utilizzo e sicurezza, specialmente per piloti di piccola taglia. Completa la lista delle migliorie il nuovo maniglione posteriore, integrato al portapacchi (già pronto per l'installazione del baule) che offre una presa perfetta e sicura al passeggero.

Il nuovo frontale, con nuovo cofano, griglia, prese d’aria e mascherina superiore dello scudo, modificano e aggiornano il design di Leonardo, aumentando la protezione aerodinamica per pilota e passeggero. Nel complesso il nuovo Leonardo si presenta più largo di ben 5 centimetri rispetto alla precedente versione.

Nuovo anche il parabrezza di serie

che, senza limitare o condizionare una guida sportiva, offre protezione e riparo al vento e agli agenti atmosferici. Tutto il resto non cambia, ovvero, resta ciò che già si era fatto apprezzare sulla precedente versione. Restano quindi i motori quattro valvole da 125 e 150 cc e il motore 250 di derivazione Yamaha. Una piccola ma sostanziale modifica riguarda l’utilizzo di un nuovo carburatore, capace di migliorare ulteriormente l’avviamento del veicolo, in particolare alle basse temperature.

I prezzi della nuova gamma Leonardo ST (tutti franco concessionario) partono da 6.350.000 lire per il 125, per arrivare ai 7.750.000 lire del 250. Il 150 costa 6.750.000 lire.


TAGS: aprilia leonardo st