Autore:
Stefano Cordara

MARCATURA STRETTA Se stessimo parlando di calcio sarebbe fin troppo facile dire che tra Guzzi e Harley c’è stata una marcatura ad uomo. Da poco il colosso americano ha rinnovato la gamma Sportster, quella che più di tutte in Italia gli vale ottimi numeri di vendita, soprattutto con la piccola 883. E qual è la moto che contende alla Sportsterina il primato di vendite nel settore custom? La Guzzi Nevada, naturalmente. Che adesso, quasi a parare il colpo arriva in una versione completamente rinnovata di cui possiamo in anteprima vedere le primissime immagini. Probabile casualità, il rinnovamento della Nevada era allo studio già da tempo e il fatto che la bicilindrica americana si sia recente presentata agghindata a nuovo non fa che rendere più interessante il confronto.

NUOVA IN TUTTO Rifatta, dunque, e non per modo di dire, perché dei 441 elementi che compongono la cruiser di Mandello ben 383 sono completamente nuovi. Nuova dalle ruote al serbatoio, passando per retrotreno, motore, strumentazione, sella. Si fa quindi quasi prima a parlare di un modello inedito che di una moto rinnovata. Un po’ meno chopper, un po’ meno cromata, decisamente più equilibrata esteticamente la Nevada ’04 può contare sul rinnovato motore V2 settemmezzo capace di una cinquantina di cavalli, lo stesso che equipaggia la Breva.

INIETTATA Un bel passo avanti rispetto alla precedente versione, soprattutto

per quanto riguarda il cambio e l’alimentazione che ora è ad iniezione elettronica, una chicca per una custom di questa categoria. Come tutte le altre Guzzi anche la Nevada promette soddisfazioni di guida che si distaccano dal mondo cruiser, le Guzzi custom sono sempre state ottime moto, con caratteristiche di guida più da stradali pure che da custom vere e proprie. Arriverà il prossimo maggio, presto potremo darvi le prime impressioni di guida.