Autore:
Simone Dellisanti

BRUNO FAMIN Direttore di Peugeot SportI preparativi per il Belgio si effettuano con maggiore serenità di quelli tra Barcellona e Montalegre, perché non abbiamo danneggiato nessuna vettura in Portogallo e questo è un aspetto positivo! Mettet è un circuito in cui dovremmo essere abbastanza a nostro agio. Vedremo quali saranno le condizioni meteo, ma non abbiamo fatto una preparazione specifica per questa pista. Oltre che sulle corse, siamo concentrati sugli sviluppi tecnici che vorremmo adottare nel corso della stagione, ma che non saranno ancora disponibili a Mettet. La configurazione delle vetture in Belgio sarà identica a quella delle prime due gare dell’anno.”

SEBASTIEN LOEBMettet è un circuito che mi piace molto: c’è un’atmosfera molto festosa e non è lontano dalla mia città natale in Alsazia; spesso alcuni miei amici vengono a vedere la gara. Ci sono anche molti fan francesi. Ho dei bei ricordi, tra cui un podio nella mia primissima partecipazione qui. Il circuito è abbastanza vario, con sezioni tecniche, curve su terra e una curva a gomito molto stretta. La partenza non è facile e affrontare la prima curva è sempre un’avventura!”

TIMMY HANSENSpero che in Belgio potremo continuare con lo stesso ritmo di inizio campionato. Non c’è ragione che ciò non accada. Finora abbiamo fatto segnare dei buoni tempi, devo solo concretizzare il risultato. L’anno scorso qui avrei potuto vincere se non avessi forato in corrispondenza del salto dell’ultimo giro. Quella gobba e la curva successiva sono fra le parti più critiche del circuito, perché bisogna atterrare esattamente sul punto di frenata. Non è facile da valutare! C’è anche una chicane che si percorre ad alta velocità a pochi millimetri dalla barriera di pneumatici. Bisogna essere calmi e precisi. A Mettet, più che altrove, è importante sentire e avere fiducia nella propria vettura, e sono convinto che la Peugeot 208 WRX potrà darmi la fiducia che mi serve.”

KEVIN HANSENDall’inizio della stagione ho sempre avuto un ottimo feeling con la vettura, ma vorrei trasformare tutto ciò in un buon risultato. Mettet è una manche molto diversa dalla precedente in Portogallo; in un certo senso è abbastanza simile alla pista di Barcellona. L’anno scorso il tracciato era abbastanza irregolare, pieno di gobbe, e la Peugeot 208 WRX era molto veloce. Ho fatto quello che dovevo per prepararmi e mi sento bene, sono pronto a cogliere tutte le opportunità. Non sono ancora riuscito ad ottenere i risultati sperati in quest’inizio d stagione, ma nello sport automobilistico, il lavoro alla fine viene ricompensato e per questo affronto con fiducia la gara del Belgio.”


TAGS: sebastien loeb Peugeot 208 Wrx Timmy Hansen Kevin Hansen Peugeot Sport rallycross 2018