Autore:
Simone Dellisanti

THE LAST E anche l'ultimo capitolo del Mondiale Rally WRC 2017 è iniziato e il Rally d'Australia ha aperto le sue porte ai team, ai piloti e ai tifosi del WRC. Nella nottata di ieri Ford, Citroen, Hyundai e Toyota hanno iniziato a darsi battaglia nella prima tappa composta da 8 Prove Speciali.

PRIMO E SECONDO POSTO Il primo giorno di gara è stato dominato dalle Hyundai i20 Coupè, con la new entry Andreas Mikkelsen ha fatto capire agli avversari che intende vendere cara la pelle in questo ultimo weekend rallistico. La prima posizione conquista dal "belloccio" Mikkelsen ha subito svegliato il suo compagno di squadra Thierry Neuville che non ci ha messo molto a reagire e a conquistare la seconda posizione di giornata.

CITROEN RACING Dietro al duo Hyundai si è posizionato il Team Citroen Total Abu Dhabi con Meeke-Nagle a bordo della Citroen C3 WRC. Un buon risultato per i “Rossi” che hanno l’incarico di ben figurare in Australia.

POCHE SBAVATURE Meeke ha conquistato il terzo posto assoluto alla fine della prima giornata di Gara, con un passo portato al più alto livello di rendimento possibile e “calibrato” da un solo, piccolo errore oltre il limite nella prima Sherwood.

LE PRIME PAROLE "La C3 WRC è migliorata moltissimo ed è ora più facile controllarne la grande potenza anche sui terreni spesso imprevedibili e scivolosi del Rally “Down Under”. Oggi è stata veramente una bella giornata!” Ha dichiarato Meeke.

GREGARIO Il grafico della Gara di Lefebvre è, invece, più vario. Secondo nel preludio dello Shakedown di giovedì, Lefebvre è incappato in una foratura già nella prima PS, la Pilbara, condannandosi ad un Australia all’inseguimento. In gran forma e perfettamente a suo agio sulla Vettura, tuttavia, Lefebvre è già tornato nella Top Ten.


TAGS: toyota hyundai ford citroën WRC 2017 rally australia 2017