Autore:
Simone Dellisanti

RALLY SARDEGNA Con quattro migliori tempi realizzati da Stéphane Lefebvre e Gabin Moreau, che hanno condotto con sicurezza, fino al momento del loro ritiro, una delle prove più temute dell’anno, la Citroën C3 R5 ha dimostrato anche in Sardegna le sue qualità.

PIERRE BUDAR Direttore Citroën Racing “Dopo aver stabilito la velocità massima su questo terreno molto difficile, Stéphane ha dimostrato come la C3 R5 abbia fatto progressi e come abbia migliorato il suo set up dopo la prima uscita in Portogallo. Analizzeremo più nel dettaglio l’anomalia che si è verificata sul triangolo della sospensione della vettura, per permetterle di concretizzare il suo grande potenziale con un primo successo nel WRC2, successo che è sempre più vicino”.

STEPHANE LEFEBVREIl nostro weekend era iniziato abbastanza bene, nonostante le condizioni meteorologiche sfavorevoli che non avevamo mai sperimentato durante le prove. Abbiamo disputato una gara intelligente, perché potevamo permetterci di tenere sotto controllo il secondo senza correre troppi rischi, ma poi abbiamo avuto il nostro problema. Nel Rally 2, ho firmato ancora lo scratch sulla sola PS in cui mi sono veramente lasciato andare, portando a quattro il totale dei migliori tempi su quattordici crono effettuate … ed è un buon numero. Non vedo l’ora di regalare alla C3 R5 la prima vittoria nel WRC2”.


TAGS: Stéphane Lefebvre rally sardegna 2018 citreon c3 r5