Autore:
Simone Dellisanti

LEADER è stato Stephane Peterhansel ad aggiudicarsi la quarta tappa, lunga 223 km, del Silk Way Rally 2016, terminata ad Astana, capitale del Kazakhstan. Il rallista francese ha così portato la propria Peugeot 2008 DKR16 del Team Peugeot Total davanti a tutti nella classifica generale.

ACQUA E FANGO Peterhansel non ha avuto certo vita facile e, così come gli avversari, ha dovuto affrontare condizioni di gara particolarmente difficili causate delle precipitazioni copiose che hanno trasformato reso il tracciato estremamente fangoso.

UN PESO IN PIÙ Le condizioni del meteo e del terreno stanno creando non pochi grattacapi ai team che stanno affrontando il rally della mitica Via della Seta. Il fango si sta attaccando alle vetture e le sta appesantendo soprattutto nella parte posteriore diventando una vera e propria zavorra che, secondo le dichiarazioni del piloti Peugeot, potrebbe aggiungere un peso di circa 200 kg alle vetture in gara. 

GLI ALTRI LEONI Un po' di sfortuna, invece, per la Peugeot 2008 DKR16 del duo Loeb/Elena, rallentata da due forature che non hanno comunque impedito all'equipaggio di concludere la tappa agguantando la terza posizione. Solo decimo Cyril Despres, rallentato da un incidente. Il francese è così scivolato dal primo al quarto posto in classifica generale, a 3’59” da Peterhansel.

GRADUATORIA La classifica generale vede ora tre vetture del Leone nelle prime quattro caselle. In prima posizione la Peugeot 2008 DKR guidata dal duo Peterhansel/Cottret, a seguire l'equipaggio Loeb/Elena in terza posizione a 2′:51” e, appena giù dal podio, la coppia Despres/Castera.

 


TAGS: peugeot 2008 dkr Sebastian Loeb Stèphane Peterhansel silk way rally 2016 cyril despres