Autore:
Simone Dellisanti
CHE VITTORIA Dopo 8.793 km di dune, percorsi montani, piste rocciose e insidie attraverso il Perù, la Bolivia e l’Argentina, l’equipaggio formato da Carlos Sainz e Lucas Cruzha permesso alla Peugeot 3008DKR Maxi di mettere a segno una magnifica vittoria nella 40esima edizione della Dakar.
 
PRESTAZIONI E AFFIDABILITA’ Il percorso di questa 40esima edizione della Dakar si è rivelato particolarmenteduro per la meccanica. Alla fine di questo banco di prova spietato di circa 9.000km,non solo la Peugeot 3008DKR Maxi ha vinto 7 delle 13 speciali, ma ha anche dimostrato una straordinaria affidabilità. E’ stato riscontrato solo qualche piccolo problema con la selezione delle marce, perché il motivo del ritiro dalla corsa della Peugeot 3008DKR Maxi n°306 di Loeb non è stato di natura tecnica.
 
LA RIVINCITA DEL ‘MATADOR’ Sfortunati nelle 3 edizioni precedenti della Dakar, Carlos Sainz e Lucas Cruz si sono presi una superba rivincita sul destino. Autori di una corsa gestita con una padronanza impressionante, i 2 Spagnoli hanno associato velocità e affidabilità al volante della loro Peugeot 3008DKR Maxi n°303. Vincitori delle tappe 6 e 7 , hanno preso il comando durante la tappa maratona e non lo hanno piùlasciato. Già vittoriosa nella Dakar 2010, la coppia si è ripetuta raggiungendo Córdoba con 43min40s di vantaggio sugli inseguitori. Questa vittoria sottoline aanche tutto il loro investimento nel progetto di Peugeot nel rally-raid, perché hanno ampiamente messo la loro competenza e il loro talento al servizio della messa a punto delle 3008DKR.

TAGS: peugeot peugeot 3008 peugeot 3008 dkr dakar 2018