Autore:
Simone Dellisanti

CHE SPETTACOLO Simone Iaquinta ha dato prova di tutta la sua caparbietà e bravura nella seconda gara del MINI Challenge sul circuito di Vallelunga. Il pilota di Castrovillari, dopo aver conquistato il terzo posto in Gara 1 si è imposto sull’esordiente Eduino Menapace e su Alessio Alcidi, mentre alcuni guai meccanici hanno allontanato dalla vetta della classifica generale Filippo Maria Zanin. Tra le MINI John Cooper Works Lite, Kevin Giovesi ha centrato una doppietta e Gabriele Giorgi ha consolidato la leadership del campionato.

GARA 1, LOTTA PER LA VETTA Dopo una battaglia con Simone Iaquinta e Gianluca Calcagni, Luca Rangoni (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology) è riuscito a prendere il sopravvento nella prima manche del penultimo round del MINI Challenge sul circuito Piero Taruffi di Vallelunga. Il driver bolognese, scattato dalla seconda fila, ha prima infilato il calabrese con un sorpasso nel corso della settima tornata al tornantino del tracciato romano, mentre a 4 giri dal termine ha messo a segno il sorpasso che è valso la prima posizione ai Cimini, con una manovra eccezionale all’esterno di Gianluca Calcagni. Proprio il pilota di casa è salito sul secondo gradino del podio con la MINI John Cooper Works Challenge Pro de l’Automobile by Progetto E20, mentre Iaquinta, con la vettura preparata da MCar by AC Racing Technology, si è dovuto “accontentare” della terza piazza. Ottima prestazione per Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing) che ha chiuso in quarta posizione a meno di un secondo dal pilota di Castrovillari, seguito a sua volta dallo strepitoso esordiente Eduino Menapace (Nanni Nember by AC Racing Technology) e da Massimo Zanin (Birindelli by Pro Motorsport). Settima e ottava posizione per Diego Mercurio (Fimauto by Superchallenge Team) e Nicola Franzoso (Baldassarre Motors by Progetto E20) che, domani, in gara 2, scatteranno dalla prima fila grazie all’inversione dei primi 8 classificati. A chiudere la top 10 tra le vetture “Pro” Andrea Castronovo, guest driver di MINI Italia e Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.), sfortunato nella prima gara capitolina.

CHE ESORDI TRA LE LITE Tra le MINI John Cooper Works Challenge LITE esordio vincente per l’ex pilota di Formula 3, Kevin Giovesi (MINI Milano by Scuderia Angelo Caffi) che è riuscito nell’impresa di mettersi alle spalle il leader indiscusso del campionato Gabriele Giorgi (Autoè & Autoeur by Caal Racing). Sul terzo gradino del podio è la “vettura stampa” di MINI Italia con il giornalista Andrea Farina. Podio sfiorato all’esordio per Ugo Federico Bagnasco (Reggio Motori by Dinamic Motorsport) seguito da Alberto Cioffi (Tullo Pezzo by AC Racing Technology). Sfortunato protagonista di un testacoda nelle prime fasi di gara, Alessandro Suerzi Stefanin (Motorsport by Team Suerzi) non è riuscito a rimontare dalle retrovie, mentre Massimo Riosa (Motorsport) ha preso confidenza con la vettura nella sua gara d’esordio

GARA 2 DI SOSTANZA Simone Iaquinta sulla vettura di MCar by AC Racing Technology, ha preso il comando di Gara 2 nel corso del primo giro, passando Eduino Menapace ed Alessio Alcidi. Per il calabrese è stata poi una gara in controllo, senza sbavature, che gli ha consentito di tornare al comando della classifica generale approfittando anche dello stop di Filippo Maria Zanin (L’Automobile by Progetto E20), costretto ad alzare bandiera bianca mentre era in lotta per la quarta piazza. Dopo aver stupito ieri nella gara d’esordio, per Eduino Menapace (Nanni Nember by AC Racing Technology) è arrivato il secondo gradino del podio. Bravo a gestire la vettura tra i cordoli del tracciato intitolato a Piero Taruffi tenendo alle sue spalle un asso come Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing). Torna a sorridere, in quarta posizione, Nicholas Risitano, sfortunato in diverse occasioni durante l’anno, ma capace di un ottimo quarto posto con la vettura di Baldassarre Motors by Progetto E20.  Rimonta da capogiro per Tobia Zarpellon che, dopo essere partito dalle retrovie, ha infilato un sorpasso dietro l’altro, portando la MINI John Cooper Works Challenge Pro di Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T. fino alla quinta posizione, precedendo Massimo Zanin (Birindelli by Pro Motorsport) sotto la bandiera a scacchi. Ritorno in macchina dopo tanto tempo per il plurititolato Roberto Ravaglia che, dopo i tempi d’oro del DTM, ha voluto provare l’adrenalina del MINI Challenge, chiudendo la sua gara in settima piazza davanti alla vettura di Maurizio Losi (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology), vincitore ieri con il suo compagno Luca Rangoni.

DAVANTI AL LEADER LITE Doppietta all’esordio per Kevin Giovesi tra le MINI John Cooper Works Challenge LITE.  Il pilota milanese, sulla vettura di MINI Milano by Scuderia Angelo Caffi è riuscito, ancora una volta, a precedere il leader di campionato Gabriele Giorgi (Autoè & Autoeur by Caal Racing) che, al Mugello, dovrà fare bene i calcoli per mettere al sicuro il titolo. Sul terzo gradino del podio è salito Giampiero Pindari (Reggio Motori by Dinamic Motorsport) che ha preceduto Alberto Cioffi (Tullo Pezzo by AC Racing Technology) e Daniele Giuliano, sulla vettura di MINI Italia. A chiudere la classifica Alessandro Suerzi Stefanin (Motorsport by Team Suerzi) e l’esordiente Massimo Riosa (Motorsport) che, però, è stato costretto al ritiro.

 

LE CLASSIFICHE 

MINI CHALLENGE GARA 1 1) Luca Rangoni – Maurizio Losi (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology) in 27’26665; 2) Gianluca Calcagni – Filippo Maria Zanin (L’Automobile by Progetto E20) a 3.352; 3) Simone Iaquinta (MCar by AC Racing Technology) a 4.775; 4) Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing) a 5.368; 5) Eduino Menapace (Nanni Nember by AC Racing Technology) a 6.158.

MINI CHALLENGE GARA 2  1) Simone Iaquinta (MCar by AC Racing Technology) in 27’23’’818; 2) Eduino Menapace (Nanni Nember by AC Racing Technology) a 7.272; 3) Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing) a 8.360; 4) Nicholas Risitano – Nicola Franzoso (Baldassarre Motors by Progetto E20) a 12.720; 5) Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.) a 15.429. 


TAGS: mini cooper mini mini cooper s motorsport challenge imola mini john cooper works circuito vallelunga mini challenge 2017 MINI Challenge mini jcw