Autore:
Giulio Scrinzi

MOZIONE APPROVATA Grazie alla maggioranza di 33 voti favorevoli, la proposta di portare la Formula E all'interno della Capitale è stata approvata. Via libera, quindi, all'ePrix nella città di Roma, il quale impegnerà la sindaca Virginia Raggi assieme alla Giunta nel creare le condizioni ottimali affinchè si possa disputare il GP Capitolino.

PRO E CONTRO In questo modo, il Gran Premio di Roma della nuova Formula “electric” farà il suo esordio nelle strade della Capitale già dall'anno prossimo, in un sabato di aprile 2018. Il circuito prescelto si dovrebbe snodare tra le strade del Colosseo e il Palazzo della Civilità Italiana, un percorso di 4 km che andrà incontro al rifacimento del manto stradale. Un bel vantaggio che si aggiunge alla completa assenza di problemi legati all'inquinamento sonoro e ambientale, visto che le monoposto... non consumano nulla a parte l'energia elettrica. L'unico disagio? La chiusura del traffico cittadino, che potrebbe creare qualche fastidio ai residenti delle aree interessate.

PAROLA AD ALEJANDRO AGAG Ecco, infine, il commento di Alejandro Agag, CEO della Formula E: “Siamo estremamente soddisfatti che le forze politiche abbiano sostenuto questo evento, segno che la mobilità sostenibile è un argomento che sta molto a cuore al giorno d'oggi. Ho già incontrato Virginia Raggi, e ora il prossimo step è garantire la copertura finanziaria, ovviamente definita da privati. Se tutto andrà bene, la gara si disputerà nel mese di aprile dell'anno prossimo e per altre quattro stagioni, dal momento che il contratto siglato è quinquennale. Il tracciato è già definito ed è molto bello, ci sarà uno stop minimo del traffico e l'impatto sarà molto ridotto: abbiamo fatto la stessa cosa a Parigi, Hong Kong, quindi all'Eur di Roma sarà fattibile. E poi la bellezza della Capitale... è unica”.


TAGS: formula e FIA Formula E eprix roma formula e roma formula e gp roma