Autore:
Simone Dellisanti

LA GARA PIU' BELLA Le qualifiche della 84° edizione della 24 Ore di Le Mans 2016 hanno dato il loro verdetto. La pole position, per la categoria della LMP1, è andata a Neel Jani. Il pilota svizzero, a bordo della Porsche 919, ha conquistato la prima posizione grazie al miglior crono di 3:19.733. Il maltempo ha caratterizzato tutte le sessione di qualifica e alla fine le difficili condizioni atmosferiche non hanno permesso il normale svolgimento della terza sessione. Costringendo così i giudici di gara a tenere buoni i tempi cronometrati della qualifica due.

SORPRESA IN SECONDA FILA La casa di Stoccarda ha conquistato tutta la prima fila con due 919 Hybrid che hanno preceduto, non le Audi R18, come ci si poteva aspettare, ma le Toyota TS050 Hybrid del team Gazoo Racing.

LMP2 Nella categoria LMP2 sarà Roman Rusinov con la Nissan Oreca O5 a fare da apripista per la propria categoria, partendo dalla decima posizione generale con un crono di 3:36.605. A seguire David Cheng su Nissan Alpine A460 con un secondo di ritardo.

STORICO RITORNO Per la categoria GTE Pro, la Ford ha conquistato una pole position storica nell'anno del ritorno a Le Mans mettendo dietro la Ferrari 488 GTE pilotata da Gianmaria Bruni.

TRICOLORE A portare la bandiera italiana in Francia ci penserà AF Corse che è l'unico team italiano. La scuderia è impegnata in ben due categorie: la classe GTE Pro, dove schiera due Ferrari 488 GTE e la categoria GTE Am. Giancarlo Fisichella gareggerà quest’anno sulla 488 numero 82 di Risi Competizione, affiancato da Matteo Malucelli e da Toni Vilander.

VERDI SPERANZE Per la categoria amatoriale la LM-Am, sarà il cinese Weng Sun Mok della Clearwater Racing a partire in prima fila per la sua classe grazie ad un crono di 3.56.827.

PROSSIMI APPUNTAMENTI 

Sabato. Ore 09-10 Warmup; ore 14.45 fino ore 21.30 Gara (su Eurosport2); ore 21.30 - 8.30 gara (Eurosport1).

Domenica: Ore 8.30-15.45 gara (Eurosport2)


TAGS: toyota porsche ferrari 24 le mans Weng Sun Mok Giancarlo Fisichella Ferrari 488 GTE giancarlo bruni