Autore:
Simone Dellisanti

TUTTE LE STRADE PORTANO A ROMA E' Sam Bird, pilota di DS Virgin Racing, il Cesare di Roma o più semplicemente, se preferite, il vincitore del settimo appuntamento stagionale della Formula E 2018, andato in scena sul circuito cittadino di Roma. Dietro di lui Di Grassi, autore di una splendida gara insieme alla sua Audi ABT e Lotterer, veloce e combattivo, a bordo della Tacheetah. Quarta piazza per l'altra Audi guidata da Abt, che ha concluso la sua corsa davanti a Vergne su Tacheetah. Grande delusione invece per Jaguar, con Evans che per problemi tecnici da un possibile podio finisce in nona posizione e per il poleman, Rosenqvist, autore di un errore di gara che lo ha costretto al ritiro. Seconda vittoria stagionale, quindi, per Sam Bird che si porta a ridosso del leader della classifica piloti Vergne, solo quinto a Roma.

IL RACCONTO DELLA GARA La gara parte nella splendida cornice del pubblico romano accorso numeroso per assistere all'E-Prix di Roma. Rosenqvist parte pulito al semaforo verde e subito mette dietro alla sua Mahindra, la DS di Bird e la Tacheetah di Lotterer. Nelle prime fasi Rosenqvist cerca di fare la lepre ma Bird spreme al massimo il motogeneratore della sua DS per non perdere terreno sul leader, seguito a ruota da Evans, il driver della Panasonic Jaguar.

LOTTA SERRATA Se nelle prime posizioni la gara si mantiene regolare e senza sorprese, questo non si può dire delle retrovie dove Buemi, con la Renault, insidia Turvey e la sua NIO, fino a trovare la zampata vincente per superare il suo avversario. Il francese è ora in quinta posizione prima del consueto cambio delle vetture.

ERRORE FATALE In testa, anche dopo il cambio delle monoposto rimane sempre Rosenqvist che mantiene la leadership seguito da Bird e da Evans. Tutto facile per il pilota della Mahindra, forse troppo facile, visto che la Buona Sorte  lo abbandona sul più bello e a causa di un deficit tecnico lo svedese finisce la gara in anticipo

GRUPPO DI TESTA Da questo momento si incendia la gara anche nelle posizioni più avanzate con il gruppetto di testa formato da tre piloti: Evans(Jaguar), Di Grassi (Audi) e Lotterer (Tacheetah) si danno battaglia mentre Bird (DS), in testa, gestisce al meglio la leadership della gara. Lotterer però non ha nessuna intenzione di accontentarsi della quarta posizione e supera senza pensarci troppo la Jaguar di Evans.

IL VINCITORE Gli ultimi giri riservano tante battaglie tra i primi ma nessun sorpasso. La gara si concluderà così: Di Grassi porta la sua Audi più vicino alla DS di Bird ma sarà proprio il pilota inglese di DS Virgin Racing a tagliare il traguardo del Circuito di Roma EUR. Sul podio insieme a lui, Di Grassi con Audi e Lotterer, a bordo della Tacheetah.

LA CLASSIFICA FINALE 

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   2  Sam Bird   Virgin Racing 33 -         25
2   1  Lucas Di Grassi   Audi Sport Team ABT 33 0.970 0.970 0.970     18
3   18  André Lotterer   Techeetah 33 9.518 9.518 8.548     15
4   66  Daniel Abt   Audi Sport Team ABT 33 10.167 10.167 0.649     13
5   25  Jean-Éric Vergne   Techeetah 33 17.444 17.444 7.277     10
6   9  Sébastien Buemi   DAMS 33 19.835 19.835 2.391     8
7   7  Jérôme D'Ambrosio   Dragon Racing 33 24.379 24.379 4.544     6
8   5  Maro Engel   Venturi 33 26.350 26.350 1.971     4
9   20  Mitch Evans   Jaguar Racing 33 37.709 37.709 11.359     2
10   4  Edoardo Mortara   Venturi 33 40.739 40.739 3.030     1

TAGS: formula e ds eprix roma ds virgin racing sam bird formula e roma 2018