Autore:
Simone Dellisanti

LUCAS C'E' E' Lucas Di Grassi, pilota di Audi ABT, il Re dell'Eprix di Zurigo o più semplicemente il vincitore del 12esimo appuntamento stagionale della Formula E 2018, il mondiale delle vetture a ruote scoperte 100% elettrico. La gara svizzera è stata pesantemente caratterizzata da tante sanzioni per i piloti in vetta alla classifica costretti a effettuare dei drive trough, dei passaggi a 30 chilometri all'ora nella pit lane, per Evans, Lopez, Lotterer, Buemi e Vergne per aver superato la velocità massima in gara, limitata da una bandiera gialla per un incidente di gara causato da Rosenqvist, finito contro il muro.

CHE BAGARRE Nulla però può togliere a Lucas Di Grassi gli onori del merito. Il campione in carica ha dato prova di essere in grande forma, superando tutti i suoi avversari senza battere ciglio, uno dopo l'altro. D'Ambrosio, Bird, Lotterer, Evans…nessuno è stato in grado di fermare l'arrembante Di Grassi. Medaglia d'argento per il pilota di punta della DS Virgin Racing, Sam Bird che ha preceduto Jerome D'Ambrosio sulla vettura elettrica della Dragon Racing.

TOP TEN Quarta piazza per la Tacheetah guidata Lotterer che ha concluso la sua corsa davanti al beniamino di casa, Buemi, sulla Renault e-dams. Grande delusione invece per Jaguar, con Evans che a causa del Drive Trough finisce in settima posizione. Concludono la top ten, Felix Da Costa (Andretti Racing), Turvey (NIO) e Vergne (Tacheetah rispettivamente in ottava, nona e decima posizione finale. Prima vittoria stagionale, quindi, per Lucas Di Grassi che ritorna al successo e regala la seconda vittoria consecutiva ad Audi dopo l'Eprix di Berlino, vinto dal suo compagno di team, Daniel Abt.


TAGS: formula e 2018 formula e svizzera 2017/2018 eprix zurigo