Autore:
Simone Dellisanti

FERRARI RULES Che vittoria per la Ferrari di Vettel al GP del Canada, una vittoria di forza sulla Mercedes AMG di Bottas che nulla ha potuto contro il pilota tedesco del Cavallino Rampante. Meno male che Vettel non ha mollato fino all'ultimo giro ed è rimasto concentrato. Già, meno male…poteva essere un disastro.

AH, MA NON E' L'ULTIMO GIRO? Questo perché la direzione gara ha ben deciso di mettere in mano la bandiera a scacchi a Winnie Harlow che ha sventolato la bandiera un giro prima della fine. Per carità, la colpa più che sua è della Direzione Gara che ha dato un input sbagliato alla torretta di controllo, ma vi immaginate se Vettel avesse rallentato un giro prima e avesse perso la gara? La Ferrari avrebbe tirato su uno di quei casini da sbiancare ancora di più i capelli di Charlie Whiting…meglio non pensarci. 

BUONA AL 68 La classifica di gara, per evitare contestazioni varie tra i team, è stata aggiornata con due giri di anticipo, alla tornata 68 e la modella canadese si è subito giustificata scrivendo sul suo profilo Twitter: “Non è stata colpa mia!”


TAGS: sebastian vettel f1 2018 f1 gp canada 2018 Winnie Harlow