Autore:
Giulio Scrinzi

VETTEL RISCALDA L’ATMOSFERA Proseguono i test ufficiali della stagione 2018 di Formula 1, su un circuito di Barcellona che oggi ha dovuto fare i conti con un meteo decisamente avverso: temperature rigidissime e qualche fiocco di neve hanno complicato il lavoro di tutte le scuderie, che hanno potuto usufruire anche della pausa pranzo pur di continuare lo sviluppo delle loro monoposto. E dopo il convincente esordio della Red Bull, stavolta è toccato alla Ferrari issarsi in cima alla lista dei tempi: ci ha pensato Sebastian Vettel, capace di centrare un 1’19’’673 (su gomme Soft) che si è rivelato essere un decimo più veloce rispetto alla migliore prestazione di Bottas dello scorso anno.

BOTTAS IN SCIA, HAMILTON AI BOX In casa Mercedes, invece, è stato proprio il finlandese a continuare lo sviluppo della nuova W09: dal momento che l’unico spiraglio di sole è arrivato in pausa pranzo, il reparto corse di Brackley ha preferito continuare i test con Bottas, lasciando Hamilton in panchina piuttosto che perdere mezz’ora di tempo nell’effettuare la preparazione della Freccia d’Argento al cambio pilota. Valtteri, alla fine, si è dimostrato un vero stacanovista, secondo solo a Vettel sia nel suo miglior riferimento di giornata (con il quale ha pagato 303 millesimi di distacco) sia nei giri effettuati, 94 contro 98 a favore del tedesco della Ferrari.

VANDOORNE BEFFA VERSTAPPEN Terzo tempo per Stoffel Vandoorne, che oggi ha iniziato il suo processo di affiatamento con la nuova McLaren MCL33: il suo 1’20’’325, ottenuto su gomme Hypersoft, è stato sufficiente per mettersi dietro la Red Bull RB14, nelle mani di un Max Verstappen che non è riuscito a centrare una prestazione così brillante come quella ottenuta ieri da Ricciardo. Per un solo millesimo, infatti, il giovane talento belga del team di Woking ha beffato quello olandese di Milton Keynes: che il guanto della sfida tra i due sia stato lanciato?

TUTTI GLI ALTRI A seguire si è confermata la Renault, oggi in pista solamente con un Carlos Sainz Jr capace di mettersi dietro la Toro Rosso STR13, affidata a Pierre Gasly, e la Williams FW41, scesa tra i cordoli del Montmelò con Sergey Sirotkin (in mattinata) e con Robert Kubica (nel pomeriggio). Solamente nona la Force India VJM11, con al volante un Esteban Ocon ancora in fase di familiarizzazione, mentre è riuscito ad entrare in top ten l’Alfa Romeo Sauber di Charles Leclerc, nonostante tre uscite di pista abbiano messo in luce la sua inesperienza al volante di una Formula 1. Fuori dai primi dieci, infine, la HAAS di Kevin Magnussen, staccata addirittura di 3 secondi dalla vetta.

Foto del Day 1 per gentile concessione di Andrea Lorenzina e Stefano Arcari

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica aggiornata alla seconda giornata di prove sul circuito di Barcellona.

PILOTA TEAM TEMPO GAP GIRI
1. Sebastian Vettel Ferrari 1'19''673   98
2. Valtteri Bottas Mercedes 1'19''976 +0-303 94
3. Stoffel Vandoorne McLaren 1'20''325 +0.652 37
4. Max Verstappen Red Bull Racing 1'20''326 +0.653 67
5. Carlos Sainz Jr Renault 1'21''212 +1.539 65
6. Pierre Gasly Toro Rosso 1'21''318 +1.645 82
7. Robert Kubica Williams 1'21''495 +1.822 48
8. Sergey Sirotkin Williams 1'21''822 +2.149 52
9. Esteban Ocon Force India 1'21''841 +2.168 79
10. Charles Leclerc Sauber 1'22''721 +3.048 81
11. Kevin Magnussen HAAS 1'22''727 +3.054 36

TAGS: formula 1 sebastian vettel valtteri bottas lewis hamilton f1 stoffel vandoorne f1 2018 formula 1 2018 test f1 test formula 1 test f1 2018 test formula 1 2018 test f1 2018 barcellona test f1 2018 barcellona day 2