Autore:
Giulio Scrinzi

LA FERRARI RUGGISCE I test continuano sul circuito di Barcellona, il quale oggi ha dato il via alla seconda tranche di prove della F1 2018. In questa prima giornata, contraddistinta dal sole e da temperature più miti di quelle della scorsa settimana, ha impressionato in particolar modo la Ferrari: grazie al talento di Sebastian Vettel, la nuova SF71H è riuscita a centrare la vetta della classifica, permettendo al tedesco di Heppenheim di inanellare ben 168 giri e un miglior tempo di 1’20’’396 su gomme Medie. Un’ottima prova di forza, che dimostra quanto il pacchetto portato in pista dalla factory di Maranello sia competitivo per la lotta al Titolo Mondiale.

MERCEDES E RED BULL IN SCIA Secondo tempo per la Mercedes, portata in pista durante la mattinata da Valtteri Bottas il quale, poi, ha passato il testimone a Lewis Hamilton nel pomeriggio. Il quattro volte Campione del Mondo, però, si è accontentato del quarto posto, mentre il suo compagno di squadra si è messo in scia alla Rossa di Vettel pagando un margine sul giro secco di soli 2 decimi. In terza piazza, invece, troviamo la terza monoposto in lizza per il Mondiale, vale a dire la Red Bull RB14 oggi portata in pista da Max Verstappen, il quale ha accumulato uno svantaggio di soli 253 millesimi dal battistrada.

LA TORO ROSSO SORPRENDE TUTTI Ma la vera sorpresa di giornata è certamente la Toro Rosso, capace di piazzare la sua STR13, oggi nelle mani di Pierre Gasly, al quinto posto assoluto e con un margine dalla vetta di poco più di mezzo secondo. La nuova power unit Honda sembra aver fatto grandi progressi rispetto all’anno scorso, permettendo al francese di mettere in bacheca 54 giri e di sopravanzare la HAAS di Magnussen ed entrambe le Renault di Hulkenberg e di Sainz.

DIFFICOLTÀ NELL’ARIA Chi non convince, invece, è innanzitutto la Williams, capace di centrare la top ten con il solo Sergey Sirotkin ma non con Lance Stroll, ultimo nonostante il suo tentativo di effettuare un giro da qualifica con le Hypersoft a banda rosa. Qualche difficoltà di troppo anche per la Force India, decima con Perez, e per la Sauber, a seguire con lo svedese Ericsson, mentre è decisamente in alto mare la McLaren. Oggi Stoffel Vandoorne ha pagato tre malfunzionamenti alla power unit Renault, a causa del surriscaldamento degli scarichi che ha bruciato tutto quello che sta sotto il cofano motore. L’ennesima gatta da pelare per il team di Woking….

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica di giornata del primo giorno di prove a Barcellona.

PILOTA TEAM TEMPO GAP GIRI
1. Sebastian Vettel Ferrari 1'20''396   168
2. Valtteri Bottas Mercedes 1'20''596 +0.200 86
3. Max Verstappen Red Bull Racing 1'20''649 +0.253 127
4. Lewis Hamilton Mercedes 1'20''808 +0.412 88
5. Pierre Gasly Toro Rosso 1'20''973 +0.577 54
6. Kevin Magnussen HAAS 1'21''298 +0.902 93
7. Nico Hulkenberg Renault 1'21''432 +1.036 48
8. Carlos Sainz Jr Renault 1'21''455 +1.059 91
9. Sergey Sirotkin Williams 1'21''588 +1.192 42
10. Sergio Perez Force India 1'21''643 +1.247 93
11. Marcus Ericsson Sauber 1'21''706 +1.310 118
12. Stoffel Vandoorne McLaren 1'21''946 +1.550 38
13. Lance Stroll Williams 1'22''937 +2.541 83

TAGS: formula 1 sebastian vettel valtteri bottas lewis hamilton f1 max verstappen f1 2018 formula 1 2018 test f1 test formula 1 test f1 2018 test formula 1 2018 test f1 2018 barcellona test f1 2018 barcellona 2 test f1 2018 barcellona 2 day 1