Autore:
Simone Dellisanti

LINEA VERDE Un diciassettenne e un diciottenne nella Formula Uno del prossimo anno. La classe regina del motorsport, nel 2017, adotterà la linea verde con il giovane Lance Stroll (18 anni) che approderà alla Williams come nuovo compagno di Bottas e sostituto di Massa. La ricchezza del padre, un magnate canadese, l'ha di certo aiutato ad approdare in F1 ma la Williams è certa di avere un giovane talento in squadra, un campioncino nato nell'Academy della Ferrari e diventato successivamente campione di Formula 3.

TROPPO GIOVANE? Nel Circus, in molti hanno storto il naso vista la mancata esperienza in GP2 e l'immediato salto in F1favorito dalle molte liquidità del padreClaire Williams (team principal Williams) ha voluto subito esprimere un parere positivo sul giovane driver, sostenendo come "il ragazzo merita questo debutto in Formula 1 perché capace, intelligente e orientato al lavoro. Per essere un 18enne ha già dimostrato tanto. Aspettiamo con fiducia la prima gara dell’anno, a marzo in quel di Melbourne".

L'ITALIA IN F1 Non solo Stroll nel futuro della F1 ma anche un giovane diciassettenne pilota italiano che sta facendo una grande stagione in GP2, Antonio Giovinazzi. Il pilota della Prema Powerteam è al momento il leader della GP2 Series con 7 punti di vantaggio sul compagno di squadra Gasly. Antonio è stato notato dalla Mercedes e della Red Bull ma, negli ultimi giorni, solo la Manor sta tentando di mettere sotto contratto il giovane italiano, pensando a lui come possibile sostituto di uno fra Pascal Wehrlein ed Esteban Ocon, che si stanno giocando il sedile lasciato libero da Hulkenberg in Force India.


TAGS: williams F1 2017 manor lance stroll antonio giovinazzi f1 2016 news claire williams