Autore:
Simone Dellisanti

GP GIAPPONE Terzo e quinto crono per le due Ferrari di Maranello dopo le seconde prove libere di giornata sul circuito di Suzuka, in occasione del Gran Premio del Giappone. Un buon risultato ottenuto dalla Rossa soprattutto se pensiamo che, sia Raikkonen sia Vettel hanno accusato problemi di set up per tutto la giornata di prove. Andiamo a leggere le dichiarazioni dei due piloti della SF16-H dopo questo venerdì di prove libere.

 

LE DICHIARAZIONI

KIMI RAIKKONENE’ stato uno di quei giorni in cui tutto sembra un po’ complicato ma alla fine le cose migliorano. Non avevo un buon feeling con la macchina, soffrivo molto il sottosterzo e non ero a mio agio con il bilanciamento nel primo settore, ma il tempo sul giro non era male. Verso la fine è andata meglio, ma non siamo ancora dove vorremmo essere. Nella seconda sessione ho avuto un piccolo problema elettrico, probabilmente legato ad un sensore: una volta sostituito è tutto tornato nella normalità. Domani è un altro giorno e cercheremo di lavorare su tante piccole cose per migliorare. Se riusciamo ad avere il set up che vogliamo, con un feeling migliore, possiamo sicuramente essere molto più veloci.

SEBASTIAN VETTELIn generale non sono del tutto soddisfatto del bilanciamento della vettura, ma sono sicuro che è qualcosa su cui possiamo lavorare. Non ho provato la mescola Medium, ci siamo concentrati di più sulla Soft al mattino, e sulle Hard nel pomeriggio. Abbiamo svolto il nostro programma, ma ancora non funziona tutto esattamente come vorremmo. Ora analizzeremo i dati per capire dove siamo, anche rispetto agli altri. Per quanto riguarda la gara di domenica, un podio è sempre possibile, qui potrebbe anche piovere”.

 

PENALITA’ Ricordiamo che Sebastian Vettel dovrà scontare tre posizioni sulla griglia di partenza rispetto a quello che riuscirà a conquistare in qualifica, per aver provocato un incidente alla prima curva dello scorso GP, sul tracciato di Sepang.


TAGS: ferrari vettel f1 2016 Raikkonen f1 gp suzuka circuito suzuka