Autore:
Giulio Scrinzi

GP SPAGNA Quest'anno il circuito di Barcellona è stato completamente dominato dalle Frecce d'Argento: velocissime in qualifica e imprendibili in gara, le Mercedes hanno fatto man bassa di punti, grazie a un Hamilton incontrastabile e da un Bottas bravo a mantenere la seconda posizione fino al traguardo. Gradino più basso del podio per la Red Bull di Verstappen, che ha sopravanzato la Ferrari di Vettel, solamente quarto.

LEWIS HAMILTON Dopo un avvio di stagione difficile, il Campione del Mondo in carica ha fatto valere i suoi tre allori iridati: Hamilton, a Barcellona, è stato perfetto, sia in qualifica che in gara, dove ha mostrato un passo davvero consistente al quale nessuno è riuscito a replicare. Con questa vittoria, la seconda della stagione, ora il pilota britannico ha aumentato il proprio vantaggio su Vettel a 17 punti. Voto 10

VALTTERI BOTTAS Un altro secondo posto per Bottas che vale oro, sia per lui che, soprattutto, per la Mercedes. Il finlandese è costante e convince parecchio tra i cordoli: ora gli manca solamente di tornare sul gradino più alto del podio, altrimenti rimarrà sempre una seconda guida. Voto 9

SEBASTIAN VETTEL Ci ha provato, Vettel, a mettersi in coda a Hamilton in partenza al Montmelò, ma la sua Ferrari ha iniziato a litigare con le gomme un po' troppo presto. Dopo i due successi dell'Australia e del Bahrain, il tedesco si è un po' spento e i 17 punti che ora paga rispetto a Hamilton stanno diventando, piano piano, un'enormità. Voto 7

KIMI RAIKKONEN Un altro GP sfortunato per Raikkonen: stavolta Iceman è stato colpito dall'apparente scarsa affidabilità del motore Ferrari della sua SF71H, prontamente sostituito con una nuova unità dopo la fumata bianca di venerdì ma che, a quanto pare, non ha brillato in fatto di durata sulla distanza gara. Kimi è stato costretto al ritiro nel corso del 26esimo giro, un forfait che pesa molto sulla sua situazione in classifica. Voto 5

MAX VERSTAPPEN Finalmente un buon risultato anche per Verstappen! L'olandese ha conquistato un prezioso terzo posto sul circuito di Barcellona, reso possibile dal pit-stop lento del suo avversario di giornata Sebastian Vettel. L'impresa, però, non è stata esente da un contatto nel finale con la Williams di Stroll, che ha rovinato l'ala anteriore della sua Red Bull. Nonostante ciò, Max è riuscito ad arrivare al traguardo indenne. Voto 8

DANIEL RICCIARDO Meno brillante la gara di Daniel Ricciardo, che alla fine si è dovuto accontentare del quinto posto sotto la bandiera a scacchi. Poco male, perchè almeno l'australiano si è tolto la soddisfazione di mettere in bacheca il giro veloce della corsa, un 1'18''441 che dimostra sicuramente le ottime potenzialità della monoposto progettata da Adrian Newey. Voto 7

FORCE INDIA Come la Ferrari, anche la Force India esce dal GP di Spagna soddisfatta a metà: dopo il terzo posto di Baku, Sergio Perez ha terminato la propria fatica solamente al nono posto, mentre Esteban Ocon è stato costretto al ritiro nel corso del 40esimo giro per il cedimento della power unit Mercedes della sua VJM11. Voto 6-

RENAULT Poche gioie anche per la Renault, che ha affidato tutte le sue speranze nelle mani di Carlos Sainz Jr, bravo a portare la sua RS18 al traguardo in settima piazza. Nico Hulkenberg, invece, è rimasto coinvolto al via dal disastro causato dalla Haas di Grosjean, nel quale è stato costretto al ritiro anche Gasly. Voto 6

SAUBER La Sauber ci sta prendendo gusto a raggiungere la top 10: dopo il sorprendente sesto posto a Baku, Charles Leclerc si è fatto una volta di più portabandiera del team elvetico, portando anche in Spagna la sua C37 nella zona punti. Speriamo che vada sempre così! Voto 7

McLAREN Buone prestazioni anche in casa McLaren, che a Barcellona ha potuto gioire dell'ottavo posto della sua prima guida Fernando Alonso. Con l'arrivo della power unit Renault la nuova MCL33 sta diventando, gradualmente, sempre più competitiva. A quando il ritorno sul podio? Voto 7

WILLIAMS Convince poco, invece, la Williams: battezzata come “pessima” da Kubica, la FW41 sta facendo tanta fatica a raggiungere la top 10 e anche a Barcellona i due piloti ufficiali, Stroll e Sirotkin, non hanno fatto meglio dell'11esimo e del 14esimo posto. Voto 5

HAAS A fasi alterne anche la Haas, che al Montmelò può fregiarsi del sempre più convincente Magnussen, bravo a portare la VF-18 al sesto posto. Disastrosa, invece, la condotta di gara di Grosjean, che subito dopo la partenza si è reso protagonista di un testacoda nel quale ha coinvolto sia Hulkenberg che Gasly. Voto 6

TORO ROSSO Nella Scuderia Toro Rosso la situazione non è delle più rosee: nonostante una buona partenza, la gara di Gasly è stata mandata in fumo dal testacoda di Grosjean, per cui tutte le aspettative erano rivolte verso Brendon Hartley. Il neozelandese, tuttavia, sta incontrando tante difficoltà nell'adattarsi alla STR13 motorizzata Honda, con la quale non ha fatto meglio del 12esimo posto. Voto 5


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 max verstappen daniel ricciardo f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp spagna f1 2018 barcellona f1 barcellona 2018 f1 2018 gp barcellona