Autore:
Simone Dellisanti
SFIDA AL VERTICE Sarà Lewis Hamilton, il pilota della Mercedes AMG F1, il privilegiato che domani partirà dal primo posto disponibile sulla griglia di partenza del Circuito di Austin, grazie allo strepitoso tempo di 1:34.999 valido come nuovo record della pista. La monoposto numero 44 domani scatterà dalla pole position del Gran Premio degli Stati Uniti d'America di Formula Uno, dopo aver battuto il compagno di squadra Nico Rosberg per due decimi di secondo.
 
FERRARI INSIPIDE Le due Red Bull di Daniel Ricciardo (3°) e di Max Verstappen (4°) si candidano invece per il ruolo di principali antagonisti delle Frecce d'Argento in vista della gara di domani, occupando tutta la seconda fila sulla griglia e mettendo dietro le deprimenti Ferrari di Kimi Raikkonen (5°) e Sebastian Vettel (6°), con il pilota finlandese della Rossa ancora una volta davanti al tedesco. 
 
VANTAGGIO IN VISTA Da sottolineare: Rosberg, Hamilton e Verstappen sono riusciti a superare il taglio della Q2 con gomme Soft, questo vuol dire che domani partiranno con gomme meno performanti ma più durature rispetto al resto del gruppo.
 
TOP TEN Completano la top ten, rispettivamente, la Force India di Nico Hulkenberg, le Williams di Valtteri Bottas e di Felipe Massa, e la Toro Rosso di Carlos Sainz.
 
 
CRONO QUALIFICHE 
1 Lewis Hamilton Mercedes 1: 34,999
2 Nico Rosberg Mercedes 1: 35,215
3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1: 35,509
4 Max Verstappen Red Bull Racing 1: 35,747
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1: 36,131
6 Sebastian Vettel Ferrari 1: 36,358

7 Nico Hulkenberg Force India 1: 36,628
8 Valtteri Bottas Williams 1: 37,116
9 Felipe Massa Williams 1: 37,269
10 Carlos Sainz Toro Rosso 1: 37,326
 
 

TAGS: ferrari mercedes vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp america ricciardo verstappen redbull