Autore:
Giulio Scrinzi

SETUP DA RIVEDERE Il venerdì di libere sul circuito di Suzuka, sede del 16esimo round della stagione 2017, ha riservato una sorpresa per tutti i piloti del Circus iridato. Nel pomeriggio, infatti, la pioggia ha condizionato pesantemente le FP2, nelle quali solamente pochissimi piloti hanno avuto il coraggio di provare una pista praticamente allagata. Tra questi Daniel Ricciardo ha preferito limitarsi a un solo installation lap, in modo da preservare le gomme full rain per il terzo turno di domani mattina. L'australiano, tuttavia, è stato capace di portare la sua Red Bull al terzo posto durante la sessione inaugurale sull'ottovolante giapponese: una buona performance, conquistata con un set-up forse fin troppo carico che ha limitato le prestazioni della monoposto con le ali, a fronte delle più veloci Ferrari e Mercedes.

DANIEL RICCIARDOLa giornata è stata abbastanza positiva, ma le Ferrari e le Mercedes sono più veloci di noi. A dire la verità non abbiamo riscontrato alcun problema: una situazione che ci costringerà a lavorare a fondo per scegliere con cura il carico aerodinamico da impiegare nei prossimi giorni. Il downforce utilizzato oggi sulla nostra RB13 era forse troppo elevato, perchè riuscivo a percorrere bene le curve mentre in rettilineo perdevo parecchia velocità. In ogni caso sono pronto a tutto: il mio obiettivo è arrivare tra i primi tre e con la vettura che abbiamo questo è un risultato alla nostra portata”.


TAGS: formula 1 red bull racing f1 F1 2017 daniel ricciardo formula 1 2017 f1 2017 gp giappone