Autore:
Simone Dellisanti

IL TUTTO PER TUTTO Tutti pronti per il penultimo round del campionato del mondo di Formula Uno? Adesso siamo veramente agli sgoccioli del Mondiale e già domenica potremmo avere il campione del mondo 2016. Se Rosberg riuscirà a conquistare la vittoria e Hamilton dovesse finire fuori dai punti, il pilota tedesco potrebbe realizzare il suo sogno iridato, con una gara di anticipo, sull’intenso, veloce e colorato circuito di Interlagos.

BUON GRIP Riasfaltato piuttosto di recente, Interlagos ha aumentato il suo livello di grip ed eliminato le irregolarità dell'asfalto ma il circuito brasiliano rappresenta ancora un’importante sfida per il Circus della F1 a causa della continua sequenza di curve high-energy e la possibilità di temperature molto elevate che vanno a consumare gli pneumatici. Interlagos è anche uno dei pochi circuiti del Mondiale su cui si gira in senso anti-orario, con la posteriore destra più sollecitata.

PIRELLI GRANITICHE Per questo, fanno la loro ultima apparizione nella stagione 2016, i pneumatici P Zero Orange, la mescola più dura che sarà anche un set obbligatorio da usare in gara, assieme alle mescole medium, un altro set obbligatorio per la corsa della domenica. Infine, saranno disponibili per i team la gomma soft: la mescola più morbida che sarà la più usata in qualifica per le sue qualità prestazionali.

PAUL HEMBERY Ecco le parole del Direttore Motorsport Pirelli, sul prossimo Brazilian GP: Per la prima volta dal 2013 in Brasile saranno usati i pneumatici hard, che dovrebbero essere molto efficaci per le esigenze high-energy del tracciato. Nel 2015 abbiamo avuto una gara su tre soste quindi, con l’aumento di prestazioni e carico di quest’anno, portare una mescola più dura è stata l’unica opzione per rispondere alle diverse variabili in termini di strategia. Bilanciare la sua durata rispetto alle performance extra dei pneumatici più morbidi sarà cruciale per la tattica di gara. E anche il meteo ovviamente avrà un ruolo importante in questi calcoli.

METEO A proposito di meteo, le condizioni climatiche saranno un fattore da tenere in considerzione. Il tempo può variare dal caldo torrido alla pioggia intensa. I nasi degli ingegneri del muretto saranno spesso rivolti all'insù, durante il weekend di gara.


TAGS: ferrari mercedes vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp brasile circuito interlagos ricciardo verstappen redbull