Autore:
Giulio Scrinzi

GP CANADA Quattrodici anni dopo la Ferrari è riuscita a sfatare il tabù di Montreal: Sebastian Vettel, infatti, ha dominato il GP del Canada dal primo all'ultimo giro, mettendo in bacheca la sua 50esima vittoria in carriera con la quale, ora, è ritornato leader del Campionato con un punto di vantaggio su Lewis Hamilton. Gara incolore, invece, per il Campione del Mondo in carica, solamente quinto, mentre sono arrivati a podio Valtteri Bottas e Max Verstappen.

SEBASTIAN VETTEL Se avesse centrato anche il giro veloce in gara avrebbe conquistato il famoso “Grand Chelem”, come fatto da Lewis Hamilton l'anno scorso con pole position, vittoria, fastest lap durante la corsa dominata dal primo all'ultimo giro. Poco male, perchè Sebastian Vettel in Canada è stato semplicemente perfetto, sia in qualifica quando ha dimostrato quanto è competitiva la sua Ferrari sul giro secco, sia in gara, comandata dalla partenza alla bandiera a scacchi. Voto 10

KIMI RAIKKONEN Gara decisamente opaca, invece, per Kimi Raikkonen: il finlandese ha tentato in tutti i modi di sopravanzare Hamilton con la tattica dei pit-stop, ma non ci è riuscito per un soffio. In ogni caso, non ha mai avuto veramente il passo per poter attaccare una posizione a podio. Voto 6

LEWIS HAMILTON Poco convincente anche la gara di Lewis Hamilton, che è arrivato in Canada con una Mercedes “depotenziata” per salvaguardare la power unit. Nel finale ha tentato di riprendersi lo stesso piazzamento conquistato in griglia nei confronti di Daniel Ricciardo, ma l'australiano, alla fine, è stato più veloce. Voto 7

VALTTERI BOTTAS Il reparto corse di Brackley, quindi, ha puntato tutto sulle capacità di Valtteri Bottas, che verso metà gara ha provato ad avvicinarsi seriamente alla Ferrari di Vettel. Quando ormai gli mancavano poco meno di tre secondi per impensierirlo veramente... ecco l'errore alla prima curva che ha vanificato, di fatto, tutti i suoi sforzi. Il suo secondo posto, comunque, è un risultato decisamente positivo visti i presupposti di inizio weekend, con una Mercedes sicuramente non al massimo della forma. Voto 9

MAX VERSTAPPEN Stavolta Verstappen è stato “buono” e non ha fatto pazzie. Ha tentato di dare battaglia nelle prime fasi di gara e, nel finale, si è avvicinato pericolosamente a Bottas senza, tuttavia, avere quel qualcosa in più per migliorare il suo terzo posto sotto la bandiera a scacchi. La dimostrazione, in ogni caso, che la sua Red Bull può lottare costantemente per le posizioni importanti della classifica. Voto 8

DANIEL RICCIARDO Arrivato dalla splendida vittoria in quel di Monaco, ci si aspettava sicuramente di più da Daniel Ricciardo, che alla fine in Canada è giunto quarto al traguardo dovendosi difendere, tra l'altro, da un Lewis Hamilton che oggi ha corso tutto in difesa. Voto 7

FORCE INDIA In casa Force India gli onori sono stati salvati da Esteban Ocon, bravo a portare la sua VJM11 dentro la top 10 in nona posizione. Se la Mercedes deve guardare all'esterno per trovare un nuovo secondo pilota nel team ufficiale, allora il francese è sicuramente il candidato migliore. Voto 7

RENAULT Ottima prova delle Renault, con Hulkenberg settimo seguito dal compagno di squadra Carlos Sainz Jr. La squadra francese sta continuando a crescere bene... peccato solo per il fatto che entrambe le RS18 siano state doppiate dai top team. Voto 7

McLAREN Poca gioia in casa McLaren, con Alonso costretto al ritiro in quello che è stato il suo 300esimo Gran Premio in Formula 1. La sua MCL33 ha accusato un calo di potenza, ma il vero problema, a questo punto, non è la power unit a minare le possibilità del team di Woking... Voto 5

TORO ROSSO Tanto amaro in bocca nella Scuderia Toro Rosso, con il solo Pierre Gasly al traguardo in 11esima posizione. Fuori dai giochi, invece, Brendon Hartley, chiuso contro il muro da Lance Stroll praticamente subito dopo la partenza. Voto 5

HAAS Poco convincenti le Haas, che non hanno mai brillato sul circuito canadese: le due VF-18 sono arrivate in tandem al traguardo, con Grosjean davanti a Magnussen rispettivamente in 12esima e 13esima posizione. Voto 4

WILLIAMS La più grande delusione, però, arriva dalla Williams: Lance Stroll è subito protagonista al via per aver perso aderenza e aver schiacchiato contro il muro la Toro Rosso di Hartley, mentre Sirotkin... ma c'era anche lui in griglia? Voto 3

SAUBER Grandi miglioramenti, invece, in casa Sauber, con Charles Leclerc che si è rifatto alla grande dopo il crash di Monaco portando la sua monoposto dentro la top 10 in decima posizione. Il monegasco sta crescendo bene, così come la C37 motorizzata Ferrari: chissà dove arriveranno di questo passo! Voto 7


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 max verstappen daniel ricciardo scuderia ferrari f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp canada