Autore:
Simone Dellisanti

Il circuito di Baku è la new entry nel calendario F1 2016 e dovrebbe essere un vero e proprio tempio della velocità pur essendo un circuito cittadino. Un impianto che combinerà storia e stile visto che la pista si snoderà dal centro storico della città di Baku, passando per il lungomare fino al raggiungimento del Palazzo del Governo. Un panorama perfetto per una pista che si preannuncia spettacolare, sia per i piloti che per gli spettatori a casa.

Il Gran Premio d'Europa venne istituito nel 1923 dall'Associazione Internazionale degli Automobil Club Riconosciuti (AIACR), oggi Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA), quale titolo onorifico per la gara di maggior prestigio della stagione agonistica. La prima gara a ricevere questa designazione, fu il Gran Premio d'Italia 1923 disputato sul Circuito di Monza.  Con l'avvento della Formula 1, il gran premio ha mantenuto il carattere onorifico fino al 1977, per divenire gara effettiva per tre anni dalla stagione 1983 e successivamente rientrare stabilmente nel calendario tra il 1993 e il 2012, con la sola esclusione della stagione 1998. Nel 2008, la gara si è spostata nel nuovo Circuito urbano di Valencia, dove è rimasta fino al 2012. Il Gran Premio torna nella stagione 2016 nel Circuito cittadino di Baku, capitale dell'Azerbaigian.

Circuito di Baku
Ubicazione
Stato  Azerbaigian
Località Baku
Dati generali
Inaugurazione 2016
Lunghezza 6.007 metri
Curve 20
Categorie
Formula 1
GP2
 

 


TAGS: f1 f1 2016 f1 2016 gp baku f1 gp baku circuito d'europa gran premi f1 2016 Gran Premio d'Azerbaijan baku