Autore:
Andrea Minerva

SEMAFORO VERDE  Con temperature ben al di sotto della media stagionale, soprattutto della media siciliana e palermitana in piena primavera, ha preso il via la 101° edizione della “Targa Florio”, terza prova del Campionato Italiano Rally. Come da programma, dopo lo shakedown pomeridiano  che ha visto primeggiare Paolo Andreucci su Simone Campedelli e Umberto Scandola, ma con distacchi fra questi tre piloti racchiusi in appena quattro decimi, in serata si è disputata la prima prova speciale: la Collesano, di 1km e 800 metri.

SCANDOLA UBER ALLES  Ad avere la meglio su di un asfalto a dir poco viscido, sono stati Umberto Scandola e Guido D’Amore con la Skoda Fabia R5 di Skoda Motorsport Italia, con il tempo di 1.51.9, tre decimi meglio di Simone Campedelli e Pietro Ometto con la Ford Fiesta R5 del team Orange1 racing: 1.52.2 per loro. I grandi favoriti della gara, ovvero Paolo Andreucci e Anna Andreussi, con la Peugeot 208 T16 R5 di Peugeot sport Italia, hanno chiuso al terzo posto con il tempo di 1.53.7, lamentando qualche difficoltà di troppo dovuta allo scarso grip offerto dal fondo di questo primo tratto cronometrato.

CUORE DI SICILIA  Con tutti gli occhi puntati addosso e tutti i riflettori disponibili in Sicilia posizionati contro la sua Skoda Fabia R5, il pilota di casa, Andrea Nucita, autore lo scorso anno di una prestazione a dir poco maiuscola proprio qui al “Targa”, ha chiuso al quarto posto con un crono di 1.53.8, ad un solo decimo da Andreucci. Gli unici piloti che sono stati in grado di avvicinare i tempi dei primi, “fantastici quattro”, sono stati Rusce con 1.56.3, Cryazin con 1.56.6 e Ferrarotti con 1.57.8.

IL TEATRO DI COLLESANO  La prova di Collesano, che verrà ripetuta anche domani, al termine di gara 1, è ritenuta per lunghezza del percorso e per conformazione, una vera e propria prova spettacolo, ma così non è, almeno in termini regolamentari. Questa prova è infatti considerata ufficialmente la effettiva speciale n.1 del rally, e di conseguenza rientra nella gestione degli 16 pneumatici complessivamente disponibili per i concorrenti nell’arco dell’intero rally. Se fosse stata una “prova spettacolo”, la scelta degli pneumatici, per questa singola “speciale”,  non sarebbe stata conteggiata e tenuta in considerazione sulle 16 gomme a disposizione.

LA BATTAGLIA DI GARA 1  Il rally Targa Florio riparte domattina (allegato a questo articolo trovate tempi e mappe della gara) con un pronostico ancora decisamente aperto; Scandola e Campedelli hanno dimostrato di voler attaccare da subito e Andreucci dovrà presumibilmente dare ascolto al piccolo campanello d’allarme di questa sera e farsi trovare pronto di fronte al probabile, immediato assalto degli avversari.

ASSENTI ECCELLENTI  Ricordiamo che in questa terza prova del Campionato Italiano Rally vi sono alcuni assenti tra i quali Kalle Rovanpera, che tornerà in occasione del rally dell’Adriatico, Alessandro Perico ed Elwis Chentre. Vi diamo il prossimo appuntamento al termine di gara 1Buon rally!


TAGS: paolo andreucci anna andreussi skoda fabia r5 Umberto Scandola Skoda Motorsport Peugeot 208 T16 R5 Peugeot Sport Italia guido d'amore Simone Campedelli andrea nucita Ford Fiesta R5 cir 2017 kalle rovampera rally targa florio 2017 team orange1

Allegato Dimensione
Mappe rally Targa Florio 2017 2421 Kb
Programma rally Targa Florio 2017 336 Kb
Tabella distanze e tempi - rally Targa Florio 2017 71 Kb
Classifica assoluta piloti - Campionato italiano rally 121 Kb