Autore:
Simone Dellisanti

INCREDIBILE Il CIR 2018 regala sempre delle grandi sorprese e dei ribaltoni improvvisi ogni week eng di gara! Dopo aver dominando sulle strade dell'Isola d'Elba, nel rally omonimo valido per il Campionato Italiano Rally 2018, il pilota della Ford Fiesta Orange, Simone Campedelli accompagnato dalla suo codriver Tania Canton, ha abbandonato il Rally a causa di un incidente che ha fatto perdere alla Fiesta una delle ruote posteriori.

C'E' PAOLO Nonostante le quattro vittorie, su cinque prove disputate, Simone deve lasciare spazio in vetta alla classifica a Paolo Andreucci e alla sua Peugeot, che già sta imponendo il suo ritmo suoi due tratti cronometrati più lunghi di oggi; la PS “Volterraio-Cavo” di oltre 26 chilometri e la Prova Speciale più famosa del Rally, ossia la “Due Mari” di oltre 22 chilometri.

IL GRUPPO Subito dietro al Campione c'è Crugnola, anche lui driver di Ford, che anticipa in classifica Scandola, con D’Amore, su Skoda Fabia R5, terzi ma molto lontani dalla vetta a causa dei 44”9 sec di distacco accumulati. A seguire Rudy Michelini, con Michele Perna anche loro su Skoda Fabia,  a 57”2 sec. Distacchi che si ampliano nella seconda parte della top ten, dove troviamo i nomi di Pollara, Peugeot 208 T16, del giovane finlandese Emil Lindholm, Hyundai I20, del reggiano Antonio Rusce, Ford Fiesta R5, dell’elbano Francesco Bettini, Ford Fiesta R5, e del molisano Giuseppe Testa, Ford R5.

IL PROGRAMMA Nella giornata di oggi gli equipaggi stanno affrontando altre cinque prove speciali. Questi gli orari dei cinque impegni cronometrati: P.S.6 “Volterraio-Cavo”(26,31 km) alle ore 9:21; P.S.7 “Due Mari” (22,35 km)alle ore 11:08; P.S.8 “Bagnaia-Rio”(9,95 km) alle ore 13:32; P.S.9 “Buonconsiglio-Accolta”(14,90 km) alle ore 14.39; P.S.10 “Due Mari 2” (22,35 km) alle ore 16.25. L’arrivo finale, sempre in centro a Portoferraio dalle ore 17:25, sarà l’epilogo di una giornata decisamente impegnativa, con altri 95,860 chilometri di sfide cronometrate completati.

LA CLASSIFICA 1.Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) in Crash; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 10.6; 3. Crugnola-Fappani (Ford Fiesta R5) a 10.8; 4. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 44.9; 5. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 57.2; 6. Pollara-Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) a 1’00.4; 7.Lindholm-Korhonen (Hyundai i20 R5) a 1’03.8; 8.Rusce-Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1’16.8; 9. Bettini-Acri (Ford Fiesta R5) a 1’19.1; 10.Testa-Bizzocchi (Ford Fiesta R5) a 1’24.6.


TAGS: cir 2018 rally elba 2018 cir 2018 rally isola d'elba