Autore:
Simone Dellisanti

DANGER Una gara con tre safety-car, effetto diretto della lotta incandescente scatenatasi al Mugello per la corona piloti SuperGT3 Pro tra i portacolori Ferrari e Lamborghini, sembrava rilanciare le chance di lottare per il podio di Benoit Tréluyer e Vittorio Ghirelli, ma un colpo di coda della sfortuna ha fatto terminare la coppia Audi Sport Italia ottava assoluta. Il francese, qualificatosi in quarta fila e con da scontare 10" di handicap-tempo al pit-stop per la seconda posizione a Vallelunga nella gara precedente, al primo giro da ottavo risaliva in sesta posizione. Al quarto giro Tréluyer passava indenne da nuovi contatti in pista risalendo al quarto posto. Riusciva inoltre a contenere il distacco dai leader, e vincitori di oggi, Malucelli-Cheever (Ferrari 488) in pochi decimi al giro. 

PROBLEMI DI COMUNICAZIONE Sulla R8 LMS però oggi pomeriggio si verificava un problema alla radio che impediva al francese di sentire le indicazioni per il rientro ai box comunicategli del suo team. Pertanto si fermava al 14.imo passaggio per cedere il volante al collega Ghirelli, troppo tardi per rientrare nell'intervallo previsto dal regolamento sportivo. Nel resto della corsa il pilota italiano difendeva la quarta posizione e lì riusciva a tagliare il traguardo, ma con un minuto di penalità il posto con cui l'equipaggio archiviava il sabato era solo l'ottavo.

ULTRA IN TUTTO Gara con emozioni anche per la R8 LMS ultra: Luca Magnoni, partito dodicesimo assoluto, doveva fermarsi al box durante la prima delle tre fasi di safety car per un problema ad una ruota. Le due ulteriori interruzioni hanno consentito però a lui ed al collega Luca Rangoni, se non di disputare la vittoria della classe GT3 alla Ferrari 458 Italia di Stefano Colombo e Simone Niboli, almeno di recuperare terreno, cosa che il bolognese ha fatto giudiziosamente risalendo al secondo posto di categoria al momento della bandiera a scacchi.

 

CLASSIFICA PILOTI 

1. ASS. Malucelli/Cheever III (Ferrari) 24 giri in 54:32.735, media 138,467 km/h
2. Agostini/Zampieri (Lamborghini) 0.322
3. Cassarà/Gentili(Lamborghini) 3.296
4. Colombo/Niboli (Ferrari) 4.695
5. Ishikawa (Ferrari) 5.595
6. Frassineti/Beretta (Lamborghini)10.918
7. Baruch/Mapelli (Lamborghini) 25.849
8. TRÉLUYER/GHIRELLI (AUDI) - 1 giro
9. MAGNONI/RANGONI (AUDI) - 1 giro
10. Baccani/Venerosi P. (Porsche) - 1 giro 

SGT3 PRO DOPO 13/14(p. tot.)[pos.prec.] 
  1. Frassineti/Beretta (152) [2] 
  2. Cheever/Malucelli (151) [4]
  3. Zampieri (150) [3]
  4. Gai (148) [1]
  5. Agostini (126) [5]
  6. Schirò (107) [6]
  7. TRÉLUYER/GHIRELLI (106) [7] 
  8. Baruch (84) [8] 
  9. Venturi (60) [9]
  10. Melo (51) [10]

 


TAGS: audi audi r8 mugello gt3 lms r8 lms audi sport R8 gt mugello 2017 audi r8 lms mugello gt italiano 2017 tappa 7 Benoît Tréluyer Vittorio Ghirelli audi r8 (automobile model) audi r8 lms ultra audi r8 lms cup audi (automobile make)