Autore:
M.A. Corniche

Poche auto sono così longeve e così in forma. La 911, a quarant’anni, vive una nuova giovinezza con uno dei suoi momenti di maggior splendore. È il caso di festeggiare degnamente l’evento e il momento. Ecco quindi l’immancabile versione Anniversary, la speciale dei quarant’anni.

Speciale è il colore

, il grigio metallizzato che finora ha vestito soltanto la Carrera GT, la splendida barchetta da 612 cavalli in arrivo per pochi fortunati. Un logo in alluminio applicato sulla coda commemora l’evento e il frontale mostra griglie di aspirazione come quelle della 911 Turbo ma dipinte anch’esse in grigio GT.

Completano il kit estetico un bel paio di minigonne e i cerchi da 18 pollici, lucidati come i terminali di scarico. Di serie anche il tettuccio apribile e i fari bi-xeno con controllo dinamico del fascio luminoso.

Il grigio GT compare anche all’interno

, sulla consolle centrale, sugli schienali dei sedili, sulla copertura del cruscotto e sulla leva del cambio, abbinato al color grigio scuro della pelle dei sedili.

Il motore sembra non sentire il peso dei 40 anni e sfodera 25 cavalli in più rispetto alla 911 standard, 345 cavalli in totale che le consentono di raggiungere i 290 orari di velocità massima. Così la 911 40th si aggiudica il secondo piazzamento tra le Porsche con motore aspirato.

All’accresciuta performance sportiva, fanno riscontro l’assetto ribassato di 10 millimetri con sospensioni dalla taratura più sportiva, il blocco del differenziale posteriore (con bloccaggio 22% in trazione e 27% in rilascio) e il sistema di controllo della stabilità PSM di serie.

Il giocattolo commemorativo costa poco più di 100.000 euro chiavi in mano.


TAGS: porsche 911 anniversary