E' stato l'Audodromo Nazionale di Monza a tenere a bettesimo nel weekend del 10 aprile il WTCC, sigla che una volta srotolata suona come World Touring Car Championship, ovvero campionato del mondo per auto turismo. La serie, che fino all'anno scorso si muoveva solo sulla scena europea, si articola su 10 prove e tocca tre continenti. Dopo Monza, il WTCC va in scena su altri prestigiosi circuiti: Magny-Cours (Francia, 1 maggio), Silverstone (G. Bretagna, 15 maggio), Imola (San Marino, 29 maggio), Puebla (Messico, 26 giugno), Spa (Belgio, 30 Luglio), Oschersleben (Germania, 28 agosto), Istanbul (Turchia, 18 settembre), Valencia (Spagna, 2 ottobre) e Macao (Macao, 20 Novembre). Il campionato vede schierate al via cinque Case in forma ufficiale (Alfa Romeo, Bmw, Chevrolet, Ford e Seat) ma sulla griglia sono presenti anche vetture Honda e Peugeot, a garanzia di grande spettacolarità. Notevole la copertura televisiva degli eventi, con Sportitalia che trasmette in diretta tutte le gare europee. Ancor maggiore è l'impegno di Eurosport che segue tutti gli eventi live, con la sola eccezione della gara di Macao, trasmessa in differita per motivi di fuso.


TAGS: wtcc: un mondiale in 10 round