Autore:
Ronny Mengo

Arriverà, là, in gennaio, mentre per quanto riguarda il mercato italiano non si hanno ancora informazioni certe. Si riconosce, esteticamente, da qualche particolare: paraurti ridisegnato, fendinebbia e frecce nuovi, generosa presa d’aria, davanti, coppia di terminali di scarico cromata, etichetta "Turbo S" e nuovo disegno del paraurti, dietro. Mentre per vedere lo spoiler (estraibile) bisogna superare i 70 km/h.

Poco più di sette secondi (7,4) per toccare i cento e 208 orari di velocità di punta chiariscono l’indole della super-Beetle: non scherza molto il motore 1.8 Turbo, quattro cilindri in linea, preso paro paro dalla cugina Audi TT, con i suoi 180 cv a 5500 giri al minuto e una coppia massima di 173 Nm a partire da 1950 giri fino a 5000.

Ad assicurare che vada tutto bene c’è poi l’ESP (Electronic Stabilization Program) di serie, che riconosce l’eventuale situazione di pericolo e corregge intervenendo sulle singole ruote, frenando e diminuendo la coppia del motore.

La trazione è anteriore con il propulsore trasversale montato davanti. Non mancano gli accorgimenti nascosti, per garantire un assetto da sportiva sotto l’abito da simpatica canaglia: le sospensioni sono indipendenti sulle quattro ruote, la scocca è stata notevolmente irrigidita e i cerchi in lega leggera da diciassette pollici fanno il loro dovere.

Dentro, spazio a sedili sportivi in pelle, alluminio sparso, pedaliera racing antiscivolo, ma anche climatizzatore automatico, stereo con caricatore cd e computer di bordo, per non dimenticare di viziare i passeggeri nel comfort, oltre a impressionarli con ripresine e staccate.


TAGS: vw new beetle 180 cavalli