Come il precedente DTI, il nuovo propulsore è fornito dalla Bmw Motoren GmbH: può essere abbinato per la prima volta alla trasmissione automatica a cinque velocità (utilizzata anche dalla Casa bianco-blu) al posto del tradizionale cambio meccanico a cinque rapporti.

La versione automatica dispone di gestione elettronica che inserisce il

rapporto ottimale a seconda della velocità, delle sollecitazioni del guidatore e della coppia motrice. Tre le differenti modalità di guida: economica, sportiva e invernale, per risparmiare gasolio, tirare i rapporti fino al massimo regime di rotazione o evitare lo slittamento delle ruote motrici, con partenze sulla neve in terza marcia.

Le Omega DTI, nelle due versioni di carrozzeria berlina e station wagon, sono già disponibili dai concessionari, con una dotazione di serie che comprende il controllo elettronico della stabilità ESP.

Due gli allestimenti previsti: CD Elegance ed Executive. I prezzi vanno da

32.752 Euro (63 milioni e 400 mila) a 36.152 E (70 milioni) per la berlina e da 34.052 (66 milioni) a 37.452 E (72 milioni e 500 mila) per la familiare.

TAGS: un nuovo dti per la opel omega