Autore:
Marco Congiu

MAOMETTO E LA MONTAGNA Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto. Il Nurburgring Nordschleife è unanimemente utilizzato come tracciato di prova dalla quasi totalità delle aziende automobilistiche, che nell'Inferno Verde mettono alla frusta i loro modelli. Toyota, però, vuole guardare oltre. La casa giapponese, infatti, avvierà a breve i lavori per costruire un “suo” Nurburgring.

MINI ME Il progetto prenderà vita ad Aichi, al centro dell'isola di Honshu, e farà parte di un complesso di 11 differenti test track di cui uno si ispirerà al Nurburgring. Ovviamente, non sarà una copia del tracciato tedesco, come si può già capire dalla diversa lunghezza complessiva: 5,3 km contro i 20.7 della Nordschleife. Ma, promettono in Toyota, saranno 5 km di curve, sali-scendi e cambi di pendenza davvero molto simili.

SPENDING REVIEW Il costo complessivo dell'impresa si aggira attorno ai 2.8 miliardi di dollari – circa 2.3 miliardi di euro – e si è reso necessario per testare tutte le nuove tecnologie sulle quali sta lavorando il gruppo, dall'elettrico all'idrogeno, passando per la guida autonoma. Pronto per il 2023, l'impianto dovrebbe offrire lavoro a 3.300 persone, con l'aggiunta di altri 550 impiegati in un secondo momento.

 


TAGS: toyota nurburgring record nurburgring toyota nurburgring pista toyota toyota test track record toyota nurburgring toyota test track nurburgring